23 Aprile 2024
Home Se un giorno esplodesse una nave di metano…

2 thoughts on “Se un giorno esplodesse una nave di metano…

  1. Se Spataro dice una cosa giusta allora ne debbono prendere atto gli altolocati politici.Si governa per il popolo non contro il popolo

  2. Io ha quella votazione cero!. Ed ho dato anche il mio piccolo contributo, come libero cittadino,facendo notare che:
    – il primo rigassificatore il Italia (Panigallia) è più moderno di quello che si vorrebbe costruire a Porto Empedocle, perché per rigassificare il metano, da meno 160 gradi adopera la cosi detta, (fiamma sommersa.)Per rigassificare, Porto Empedocle come fonte di calore, adopererebbe il mare, con le conseguenze di immettere ogni nave 500 chili di cloro, per annullare gli effetti di inquinanti(alghe), più l’effetto del raffreddamento dell’acqua. E trascurando tra l’altro le direttive SEVESO. Non prevedendo che tutto questo è diventato inutile giacché, con le navi rigassificatrici, (OFF SHORE) sono in condizioni di rigassificare al largo, evitando molti pericoli per tutti coloro che risiedono nelle vicinanze. Va anche detto, che anche queste sono oramai superate dalle navi cosi dette GASIERE, cioè trasportano il gas a forte pressione, e basta pertanto liberarlo appena arrivati. Ma a quanto pare a porto Empedocle non si predilige il moderno e “sicuro”, ma più tosto quello che è più vecchio,e più costoso. Ovviamente per tutti coloro che pagano le tasse.

Lascia un commento