25 Luglio 2024
Home Siria – Stampa di Regime. In Francia e in Italia i portavoce di Assad?

7 thoughts on “Siria – Stampa di Regime. In Francia e in Italia i portavoce di Assad?

  1. Gent.mo Pierpaolo,
    nel farle notare come per noi i lettori non siano “babbei”, neppure coloro che hanno opinioni diverse dalle nostre, colgo l’occasione per sottolineare come il suo commento nulla toglie o aggiunge all’articolo.
    Non ha smentito nulla di quanto è stato scritto e accuratamente illustrato da “Damascus Tribune”, limitandosi a mere illazioni in merito ad eventuali finanziatori occulti.
    Se vuol realmente rendere un servizio ai lettori e alla verità, faccia come ha fatto chi ha ricostruito i passaggi riportati nell’articolo.
    Diversamente, quello suo sarà soltanto l’ennesimo parlarsi addosso da parte di chi in maniera faziosa lascia commenti destinati a masse poco critiche che prendon per buoni anche gli scritti lasciati sui muri dei bagni pubblici.
    Lettori che certamente non sono i nostri…
    Cordialmente
    Gian J. Morici

  2. Egregio Gian J. Morici,
    a che seve la NED se non a finanziare iniiziative cone “Damascus Tribune” o “La Valle dei Templi”?
    Che cosa ha da raccontare “La Valle dei Templi” se non quelloche ha raccontato “Damascus Tribune”?
    Che cosa ha da raccontare “Damascus Tribune” se non quello che racconta quell’asset della CIA che è Manaf Tlass?
    Le scritte sui muri dei bagni pubblici sono più realistiche e più dignitose degli articoli dei giornalisti foraggiati dalla NED.
    Distintamente

  3. Interessante… Molto interessante….
    Premesso che “La Valle dei Templi” ha pubblicato molte notizie in esclusiva, e non solo sulla vicenda siriana; che questa è l’unica volta in cui è stata riportata una notizia data da “Damascus Tribune”; ho trovato veramente interessante l’illazione secondo la quale la NED finanzierebbe la nostra testata.
    Vista la sua profonda conoscenza della materia e dei fatti, posso chederle le coordinate bancarie di questo nostro conto?
    Rigirando a lei l’illazione – come avevo già fatto in passato quando smise di lasciare commenti farneticanti – posso chiederle se per caso non abbia seguito qualche corso “accademico” del mitico “Professore” Abdel-Fatah Qudsiyeh, o, in alternativa, non stia prendendo una specializzazione in materia frequentando l’Alta Scuola di formazione del Prof. Rafiq Shahadah?
    Come lei stesso offermò in un precedente commento, gli sniper non si formano nei baracconi del luna-park. Neppure coloro i quali, per naturale evoluzione della specie, sono passati dal Mosin alla tastiera per lasciare i propri commenti in forma anonima…
    Cordialmente
    Gian J. Morici

  4. Peccato per loro. La grana c’è e se non ne approfittassero sarebbero proprio citrulli. Non si tratta di alcunché di “occulto”. La NED esiste alla luce del sole.
    Visto che sono giornalisti, perché non si informano su come accedere ai fondi?
    http://www.scpss.org/
    Attenzione che gli americani sono esigenti. Se danno qualcosa anche pretendono e quanto meno si chiede (a parità di servigi offerti) maggiore è la probabilità di ricevere.
    Aspettimo lo scoop.

  5. Gentile da parte Sua indicarci i percorsi per trovare fonti di finanziamento.
    Anche in Italia, forse in maniera meno trasparente, i servizi hanno condizionato l’opinione pubblica grazie a giornalisti che si sono prestati a quel genere di attività.
    Purtroppo (e sottolineo ‘purtroppo’, visto che economicamente sarebbe conveniente) non facciamo parte a quella categoria di soggetti che della disinformazione hanno fatto una professione.
    A tal proposito, mi permetto d’invitarla a leggere le notizie pubblicate in maniera critica contro iniziative (come il Muos di Niscemi) alle quali il governo americano tiene moltissimo.
    Evidentemente c’è anche chi non si vende…
    Cordialmente
    G. J. Morici

  6. Gent.mo Pierpaolo,
    non comprendo come mai un “uomo di mare” con i piedi a terra (quale è), dall’indiscussa cultura tecnico-professionale (e non solo quella, visti gli aspetti di carattere umano e la conoscenza di una materia di per sè ostica ai più, che la contraddistingue), non intervenga pubblicamente abbandonando l’anonimato.
    Cultura personale, titolo accademico, responsabilità di ruolo in altra materia, fanno di lei un soggetto che potrebbe a buon titolo dare il proprio contributo ad un dibattito trascurato da una moltitudine non pensante ma di sicuro interesse per quanti volessero approfondire la propria conoscenza di aspetti che riguardano la vita di tutti i cittadini a prescindere dalla nazionalità o dall’orientamento politico degli stessi.
    Qualora lei lo ritenesse opportuno, le consegno sin da ora la disponibilità a pubblicare suoi eventuali scritti, se lo desidera anche in maniera anonima, in materia di geopolitica e di attività delle “diplomazie parallele” delle quali i Sumeri, 4.000 anni prima dell’avvento di Cristo, furono precursori.
    E le assicuro che se fossimo terminale della NED, come lei ben comprenderà, non starei qui a pubblicare i suoi commenti e ad offrirle lo spazio per eventuali articoli o analisi di geopolitica e “strategie militari in tempo di pace”.
    In calce i miei indirizzi.
    Cordiali saluti
    G. J. Morici

    gianjosephmorici@virgilio.it
    redazionevalledeitempli@virgilio.it

Lascia un commento