12 Luglio 2024
Home Presidio Aragona: siamo onesti lavoratori e tra noi non si annida il malaffare

6 thoughts on “Presidio Aragona: siamo onesti lavoratori e tra noi non si annida il malaffare

  1. CARI AMICI ARAGONESI SONO CON VOI, PUR NON ESSENDO UN AGRICOLTORE SONO CON VOI, L’AGRICOLTURA E’ IL SETTORE CHE MAGGIORMENTE DOVREBBE ESSERE NELL’INTERESSE DI TUTTA LA COMUNITA’,INVECE E’ STATA DEGRADATA. PROVATE A PENSARE VOI CHE LEGGERETE QUESTO COMMENTO SE VERAMENTE SI FERMASSE L’AGRICOLTURA,CHE COSA SI MANGEREBBE? ACCIAIO AUTO CEMENTO ECC ECC.DIAMO RISPETTO A QUESTI SIGNORI E BENEFETTORI DELL’UMANITA’ AFFINCHE’ ABBIANO LA LORO DIGNITA’, A LORO RUBATA DA SPECULAZIONI DI POTENTI INTOCCABILI.SOLIEDARIETA PIENA DA UN VOSTRO CONCITTADINO. FURZATI DI DROCU.

  2. Una protesta vergognosa, che ha valicato i limiti della democrazia. E non esito a dire che la più grave delle conseguenze della protesta sia stata la scomparsa dello Stato! Uno Stato ha lasciato da giorni milioni di cittadini siciliani ostaggio di delinquenti con comportamenti violenti che non possono trovare alcuna giustificazione.

  3. Una protesta va sempre ascoltata e compresa, poi è possibile condividerne o no le motivazioni, ma le accuse che stanno lanciando a questo movimento non rendono merito a chi le fa. Si tratta di lavoratori che consentono a tutti noi di svegliarci nelle nostre belle case e di avere tutto il necessario, se si fermano e ci privano dei loro servizi il minimo che dobbiamo loro è cercare di comprendere i motivi della protesta. O rischiamo di fare la figura di chi se ne frega di… come arriva la benzina ne proprio serbatoio.

  4. VORREI RISPONDERE A MICHELE DICENDOGLI CHE LA VERGOGNA DOVREBBE ERRERE DI CHI NON E’ SOLIDALE CON LORO PERCHE LORO LOTTANO ANCHE PER TE.

  5. IO sto con chi grida per i suoi diritti.anche se penso che la vera lotta la si deve fare nei palazzi dei poteri.CERCHIAMO INVECE DI CONTINUARE QUESTA LOTTA DENTRO LE CABINE ELETTORALI,VOTANDO CON CONSAPEVOLEZZA DIMENTICANDO E SOTTERRANDO LA CULTURA DEL CLIENTELISMO E ASSISTENZIALISMO .

Lascia un commento