16 Luglio 2024
Home Questo matrimonio (o Consiglio?) non s’ha da fare…

3 thoughts on “Questo matrimonio (o Consiglio?) non s’ha da fare…

  1. Non è difficile immaginare chi rappresenti, nel nostro caso, il “bravo” di manzoniana memoria e cosa abbia sussurrato all’orecchio del povero D’Orsi.
    L’ingiunzione “o revochi il mandato all’avvocato che deve difendere la Provincia di Agrigento contro il rigassificatore o te vai a casa”.
    Penso che queste parole turbino il sonno dell’onesto D’Orsi, che ha ammesso sì di essere “manovrato” e “minacciato” ma che non ha uguale onestà e coerenza dimettendosi.
    Ma, come ci ricorda il buon Manzoni, “il coraggio chi non ce l’ha non se lo può dare”…

  2. Sia il Sindaco di Porto Empedocle che i vertici Enel dovrebbero quantomeno saltare dalle rispettive sedie e chiedere pubblici chiarimenti al Presidente D’Orsi quando dice di essere stato ” costretto” a dire si al Rigassificatore. ( vedi video in rete su questo giornale on line ). La politica locale e l’imprenditore ENEL non possono restare silenziosi quando si parla di “minacce” e di poteri forti che “manovrano” l’affaire Rigassificare. Cosa sta succedendo sul territorio “empedoclino” ?? si tratta di imprenditoria o altro ???? Se lo facciano spiegare pubblicamente da D’Orsi !!!!
    Anche noi abbiamo comunque il diritto di sapere visto che vogliono mettere “polvere da sparo pronta ad esplodere” ( lo ha detto il Presidente della Regione Lombardo…. poi folgorato alla causa ” Rigassificatore”) sotto le nostre case.
    N.B. è molto strano che le TV locali ( molto attente a tutto) non si interessino di questa inquietante vicenda e alle sconvolgenti dichiarazioni di D’Orsi !!!!!!

  3. Leggo le parole di Morici, rivivo le vicende di questi ultimi giorni ed un triste sorriso spunta sul mio viso.
    E’ più che altro una smorfia, una smorfia di sdegno per come i nostri spazi, la nostra terra viene amministrata, e me ne rendo conto sempre di più fino a quando l’articolo non termina, e le parole di Morici diventano le mie e quelle di tanti cittadini che continuano a voler sapere.
    Nel frattempo le richieste di incontro vanno accumulandosi sulla scrivania di D’Orsi e posso solo dire che insieme ai Consiglieri Provinciali, ad aspettare che delle risposte arrivino…e che arrivino prima del 14 ottobre…siamo in tanti.

Lascia un commento