Home » Posts tagged with » DIA
Caso Antonio Vaccarino – La difesa: Non solo non c’erano gli indagati ma neppure l’indagine

Caso Antonio Vaccarino – La difesa: Non solo non c’erano gli indagati ma neppure l’indagine

Come avevamo anticipato nel precedente articolo sul processo che vede l’ex sindaco di Castelvetrano, Antonio Vaccarino, arrestato il 16 aprile dello scorso anno nell’ambito di un’indagine su una presunta fuga di notizie, esaminiamo oggi gli aspetti tecnici che il 26 maggio, presso il tribunale di Marsala, hanno portato i pm della Dda di Palermo, Francesca […]

Il “Caso Vaccarino”. Si torna al punto di partenza

Dopo l’annullamento da parte della Cassazione che aveva rinviato al Riesame l’ordinanza di scarcerazione di Antonio Vaccarino, ex sindaco di Castelvetrano, arrestato ad aprile con l’accusa di favoreggiamento aggravato alla mafia, a seguito di un’indagine che ha visti coinvolti anche un colonnello della Dia di Caltanissetta e un appuntato in servizio a Castelvetrano, in merito […]

Continue reading …
Matteo Messina Denaro è in grado di ricattare lo Stato

È di qualche giorno fa l’affermazione di Nino Di Matteo secondo la quale Matteo Messina Denaro è a conoscenza di segreti legati alle stragi, un uomo che conosce quei segreti e che è in grado di ricattare parte dello Stato. Di per sé le dichiarazioni di Di Matteo non aggiungono nulla a quanto ipotizzato anche […]

Continue reading …
Scarcerato l’ex sindaco di Castelvetrano Antonio Vaccarino

Il tribunale del riesame di Palermo ha annullato l’ordine di custodia cautelare emesso dal Gip, dott. Piergiorgio Morosini, nei confronti dell’ex sindaco di Castelvetrano Antonino Vaccarino, arrestato due settimane fa nell’ambito di un’inchiesta su presunte fughe di notizie in merito a indagini relative al boss latitante Matteo Messina Denaro. L’indagine aveva portato anche all’arresto – […]

Continue reading …
Matteo Messina Denaro e gli arresti di Zappalà, Barcellona e Vaccarino

Aveva ragione Falcone quando affermava “Ci troviamo di fronte a menti raffinatissime che cercano di orientare certe azioni della mafia. Esistono forse punti di collegamento tra i vertici di Cosa nostra e centri occulti di potere che hanno altri interessi. Ho l’impressione che sia questo lo scenario più attendibile se si vogliono capire davvero le […]

Continue reading …
Hanno svelato un’indagine su Matteo Messina Denaro

La caffettiera sul fornello borbotta. Non ho neppure il tempo di versare il caffè nella tazzina che già arrivano i primi messaggi al cellulare. Guardo l’orario, sono ancora le 5:54. Situazione Libia. Iniziamo bene la giornata. Fuori c’è il sole. Cornetto e caffè al bar e arriva la seconda notizia: Sai che hanno arrestato  il […]

Continue reading …
Matteo Messina Denaro – Gli affari del boss

Dove si nasconde Matteo Messina Denaro,  il boss di “cosa nostra” condannato all’ergastolo per le stragi di Roma, Firenze e Milano del 1993? È  irreperibile da 25 anni e l’ipotesi che non sia in Italia è sempre più forte. Una latitanza dorata che viene finanziata dai suoi sodali nel più tradizionale dei modi.  Per trovare […]

Continue reading …
Ucraina – Il fallimento americano tra alcol droga e donne

Aumenta la tensione tra Mosca e Washington e, dalle precedenti minacce più o meno velate, il Cremlino è passato senza mezzi termini ad ammonire Kiev e l’Occidente dichiarandosi pronto ad intervenire militarmente nelle regioni orientali ucraine qualora venissero minacciati gli interessi russi e Kiev non ritirasse immediatamente le proprie truppe permettendo la federalizzazione e il […]

Continue reading …
Porto Empedocle (Agrigento) – Rigassificatore: Sequestrato il cantiere

Che gli appetiti della mafia sull’opera industriale ci fossero, era fin troppo logico. Fu dimostrato infatti con l’arresto del boss Gerlandino Messina, al quale vennero trovati quattro pizzini  con indicati nomi di ditte interessate a grossi lavori pubblici come il raddoppio della statale 640, la Agrigento-Caltanissetta, e la realizzazione del rigassificatore di Porto Empedocle. Il […]

Continue reading …
Siria – Dai documenti dei servizi segreti, la fotocopia dell’attuale rivolta

Togliendo le date da questo documento, appena declassato dalla  Defense Intelligence Agency,  si avrebbe l’impressione di leggere un’analisi dell’attuale rivolta siriana. Ma gli analisti della DIA, hanno scritto queste pagine nel mese di aprile 1982,  subito dopo il massacro di Hama, quando l’allora capo siriano Hafez Assad usò l’aviazione e l’artiglieria per ridurre ad un […]

Continue reading …
Page 1 of 212