21 Febbraio 2024
Home Aya Homsi, per alcuni un simbolo da abbattere. Mentre rubiamo il gas in Libia

5 thoughts on “Aya Homsi, per alcuni un simbolo da abbattere. Mentre rubiamo il gas in Libia

  1. Se Assad non fosse un dittatore e se il popolo fosse con lui, in Siria ci sarebbero democratiche elezioni e la stampa non verrebbe censurata. E’ facile fare le critiche e parlare di complotti quando si ha la pancia piena e all’appello non manca nessuno dei tuoi figli.

  2. La solita vecchia storia. Mentre c’è chi muore c’è chi continua ad arricchirsi. Il mondo gira sempre alla stessa maniera

Lascia un commento