14 Luglio 2024
Home Distrutta da un incendio la riserva “Maccalubbe di Aragona”

1 thought on “Distrutta da un incendio la riserva “Maccalubbe di Aragona”

  1. Ho visitato la riserva e ho potuto effettivamente constatare che quasi tutto è andato in fumo (eccetto la collinetta dei vulcanelli dove non ci sta nulla da bruciare). Ho notato che non c’è un custode (io non ho trovato nessuno), non c’è videosorveglianza, quindi questo immenso e importantissimo patrimonio ambientale è verosimilmente alla mercé di chiunque.

    Mi è morto il cuore nel vedere la riserva ridotta a una grande distesa di cenere. Suppongo, pure, che a seguito di questo incendio gli obiettivi del progetto di cui si parla nell’articolo:

    (LIFE Natura “Conservazione degli habitat delle Macalube di Aragona”) il quale mirava alla protezione e diffusione degli habitat di maggiore interesse conservazionistico presenti (prati salati mediterranei, percorsi substeppici di graminacee e piante annue, stagni temporanei mediterranei) e la rimozione di fattori di degrado conseguenti alle attività agricole condotte nel passato;

    A seguito dell’incendio il principale risultato atteso alla fine del progetto – e cioé, “il miglioramento dello stato di conservazione e la diffusione delle specie e degli habitat prioritari presenti nel SIC, anche attraverso il coinvolgimento degli operatori agricoli e della comunità locale nelle attività di gestione, al fine di aumentare il consenso verso le politiche di conservazione della natura” – è sicuramente diventato un miraggio, dissolto completamente.

    E’ veramente vergognoso quanto accaduto e atti di questo genere sono da condannare fermamete. Allo stesso tempo, ritengo che la visibilità e la notorietà delle maccalube di Aragone imponga una maggiore tutela.

Lascia un commento