Home » Posts tagged with » provenzano
In “Cosa Nostra” erano tutti Carabinieri. Il carosello dei Servizi Segreti

In “Cosa Nostra” erano tutti Carabinieri. Il carosello dei Servizi Segreti

Il capobanda era Faccia di Morto… no, scusate, mi sono confuso, Faccia di Morto era il capobanda in “Una Storia Americana” di  Edoardo De Angelis. Nel nostro caso, o meglio nel caso della puntata di ieri di Report, su Rai3, il capobanda era Faccia da Mostro, in compagnia della bionda compagna, di Carabinieri, di appartenenti […]

condividi su:
Cavallotti-Saguto. Lettera aperta alla Dottoressa Pasciuti

Chi scrive è Pietro Cavallotti, il quale con un post sulla sua pagina Facebook, nell’esporre una sintesi dei fatti che hanno sconvolto la vita della sua famiglia, pone degli interrogativi, talvolta anche inquietanti, in merito all’operato di taluni magistrati, periti e amministratori giudiziari.  La vicenda della famiglia Cavallotti, salita alla ribalta delle cronache in particolare a seguito […]

condividi su:
Continue reading …
Stragi del 92 – Non solo mafia

Gli antefatti della guerra di mafia nata  dallo scontro tra la fazione che aveva a capo Badalamenti e comprendeva Bontate, Inzerillo, Pizzuto, Di Cristina e altri, contrapposta al gruppo di Riina e Provenzano, segnarono l’inizio della lunga scia di sangue che avrebbe visto cadere sotto il piombo mafioso non soltanto boss e gregari ma anche […]

condividi su:
Continue reading …
Stragi – Processo a Matteo Messina Denaro, depone Giusi Vitale

Prosegue a Caltanissetta il processo a carico di Matteo Messina Denaro, boss latitante di Castelvetrano, ritenuto tra i mandanti delle stragi mafiose del 1992. All’udienza di oggi 25 ottobre (ieri per chi legge) nel corso della quale avrebbe dovuto deporre il pentito Carlo Zichitella – che non ha preso parte per ragioni di salute – […]

condividi su:
Continue reading …
Matteo Messina Denaro e le verità sepolte con i morti

Autunno 1991 – Castelvetrano, un comune con poco più di 30.000 abitanti, in provincia di Trapani. Non ha certo la dimensione di Palermo, né la triste storia che ne ha fatto la capitale siciliana della mafia. Eppure, è in questo comune, a pochi passi dal più grande parco archeologico d’Europa, che si riunisce il ghota […]

condividi su:
Continue reading …
Svetonio – La mancata cattura di Messina Denaro

Antonio Vaccarino, il nostro ‘Svetonio’, è sicuramente un personaggio non comune. Un uomo su cui si è detto molto – forse troppo – ma la cui vera storia merita ben più di ciò che si è scritto. L’aspetto più importante della sua vita, quantomeno quella legata a Svetonio, il nome in codice che gli aveva […]

condividi su:
Continue reading …
Speciale – “Dalla parte sbagliata” : Viaggio nel tempo con Rosalba Di Gregorio

Palermo. La Conca d’Oro, la strada, il sole di luglio. Il periodo è quasi lo stesso. Ho da poco superato il bivio di Capaci. Un altro ricordo, un’altra strage. L’avvocato Rosalba Di Gregorio mi accoglie nel suo studio. Un bicchiere di acqua fresca, un caffè, una sigaretta e il nostro viaggio a ritroso nel tempo […]

condividi su:
Continue reading …
Presentazione “Dalla parte sbagliata – La morte di Paolo Borsellino e i depistaggi di via D’Amelio”

Un boato, sei morti, tanti misteri. Il 19 luglio del 1992 un’autobomba esplodeva in via D’Amelio uccidendo Paolo Borsellino e i cinque agenti di scorta. A ventidue anni di distanza, nonostante le inchieste, i processi, le condanne e le successive assoluzioni, oggi ne sappiamo tanto quanto prima, tranne che per il fatto di aver preso […]

condividi su:
Continue reading …
Una legge per ogni morto – Mors tua vita mea

Che l’antica locuzione latina “divide et impera” (dividi e domina) sia l’abbecedario dei politicanti (parlare di politici in Italia ci sembra non sia più il caso), transeat, ma che a dividersi per lasciarsi dominare siano quanti accomunati da una stessa sorte ricorda la definizione che Jean Baudrillard dà del suicidio: “Il solo crimine perfetto è […]

condividi su:
Continue reading …
L’intuizione di Johnny Stecchino

“È proprio così, i centri abbronzanti sono diventati spesso il luogo sostitutivo del barbiere, del circolo sportivo. Luoghi della vita quotidiana dove prima o poi passi, e dove i killer ti vengono a cercare”.  Riina e Provenzano possono vivere tranquilli. Senza nulla togliere alla meritoria attività antimafia di Saviano, non si può fare a meno […]

condividi su:
Continue reading …
Page 1 of 212