Home » Posts tagged with » bashar al assad
L’uccisione di Abū Bakr al-Baghdādī, tra dubbi, meriti e prospettive

L’uccisione di Abū Bakr al-Baghdādī, tra dubbi, meriti e prospettive

Dubbi e anomalie Fin dai primi momenti in cui il presidente americano Donald Trump annunciava al mondo l’avvenuta eliminazione di Abū Bakr al-Baghdādī, l’autonominato Califfo dello Stato Islamico, molti analisti cominciavano a farsi le prime domande. Per quale motivo al-Baghdādī avrebbe scelto di rifugiarsi nel villaggio di Barisha nella provincia siriana di Idlib, dove è certa […]

Siria – Chi ha tradito chi

Se vivesse ai nostri giorni lo scrittore francese Achille Tournier, avrebbe modo di rendersi conto di quanta verità e, al contempo, quanto torto era contenuto nella frase “Che grande uomo politico sarebbe stato Giuda!” riportata nel suo “Autumn Thoughts” di quel lontano  1888. Andiamo con ordine, seppur inverso, partendo dal torto. Se c’è un traditore […]

Continue reading …
Raid USA su una base militare siriana

59 missili Tomahawk lanciati nella notte di giovedì 7 aprile dai cacciatorpedinieri USS Porter e USS Ross nel Mediterraneo hanno colpito  l’aeroporto militare de Shayrat vicino ad Homs. E’ la risposta di Donald Trump all’attacco di tre giorni fa all’attacco chimico contro Khan Cheikhoun che ha ucciso almeno 80 civili tra i quali 27 bambini. […]

Continue reading …
Jihadista registra video di minaccia alla Francia

In un francese molto concitato, un po’ scorretto, ma probabilmente di chi ha vissuto in Francia ed è partito per il jihad in Siria,un mujaheddin ha inviato un messaggio videoregistrato di minaccia alla Francia. Dall’interno di una macchina, in assetto di guerra, ha chiamato i fratelli a colpire: “Mandiamo un messaggio alla Francia in risposta […]

Continue reading …
Il fantasma di Bush Junior…

…o “quando le armi di distruzione di massa furono un pretesto”.  Nulla è più azzeccato della copertina del Time con la foto del perplesso Obama: “The unhappy Warrior”. Guerriero infelice e Nobel per la Pace che deve prendere una decisione politicamente corretta o scorretta secondo i punti di vista. “Vado o non vado?”, questo è […]

Continue reading …
Siria – Verso la mediazione per la pace

Dopo l’incontro (del quale avevamo già scritto) tra alti funzionari delle intelligence di Stati Uniti, Giordania e Emirati Arabi, nel corso del quale è stato redatto un piano di massima per far sì che si raggiunga un accordo di pace che porti a democratiche elezioni in Siria, la mediazione tra regime e opposizione passa ai […]

Continue reading …
Siria – Servizi segreti al posto della diplomazia

Servizi segreti di Stati Uniti, Giordania, Emirati Arabi, intervengono nei negoziati tra opposizione e governo di Bashar al-Assad per raggiungere una “soluzione pacifica della crisi siriana”.   All’origine dell’intervento, la necessità di monitorare alcuni gruppi dell’opposizione che, secondo i timori dei servizi segreti, potrebbero essere infiltrati da terroristi.   Nel corso di un incontro tra […]

Continue reading …
L’Opposizione siriana avrà un Ambasciatore in Francia

  Parigi 17 novembre 2012 Il Presidente francese François Hollande, ha ricevuto questa mattina all’Eliseo il capo della nuova coalizione d’opposizione siriana,  Ahmad Moaz al-Khatib. Sul dossier siriano la Francia è un passo avanti poiché, per il momento, è l’unico paese occidentale a riconoscere il movimento d’opposizione come  “unico interlocutore legittimo” della Siria. Il Capo […]

Continue reading …
Aya Homsi, per alcuni un simbolo da abbattere. Mentre rubiamo il gas in Libia

Il tam tam dei pro-rivoluzionari e dei pro-Assad non accenna a diminuire. L’occidente e in particolare l’Italia, si trova a dividersi su quella che all’origine è una giusta causa: la ribellione ad un dittatore. Scoppiata la guerra in Libia, si aprì il dibattito sui tanti perché, sui possibili interessi occidentali, sul coinvolgimento di servizi segreti […]

Continue reading …
Siria – Peggiorano le condizioni dei civili a Damasco. Gli inglesi pronti a lasciare Libano e Giordania

Si aggravano le condizioni dei civili a Damasco, nonostante l’intensificarsi degli aiuti da parte della CICR e della Mezzaluna Rossa araba siriana.   Molti gli sfollati che nella capitale cercano rifugio negli edifici pubblici. Nelle aree rurali, per accogliere gli sfollati sono state aperte ed approntate 60 scuole, dove è possibile trovare assistenza, cibo e […]

Continue reading …
Page 1 of 212