Inchiesta urbanistica: respinte le richieste di Arnone in merito alla riunificazione dei procedimenti penali

“La richiesta va rigettata poiché l’istanza difensiva si fonda su argomentazioni del tutto infondate, prive di pregio e di rilevanza processuale.“
Con motivazioni, il Procuratore aggiunto Ignazio Fonzo, respinge le richieste dell’avvocato Arnone.
“Si tratterrebbe – più che di una impropria riunione di procedimenti – di una assegnazione, previa iscrizione di uno stesso fascicolo di indagini preliminari, ad un unico magistrato dell’Ufficio del Pubblico Ministero, senza tener conto dei diversi termini e dei diversi fatti. Non è dato comprendere sulla scorta di quali norme di rito ciò debba avvenire, posto che l’iscrizione dei procedimenti nel registro delle notizie di reato e la conseguente assegnazione al magistrato oltre a quanto statuito dalle norme processuali, è disciplinata da norme interne all’Ufficio che sanciscono regole tassative ed oggettive in ordine alla designazione di un sostituto procuratore nella trattazione dei singoli fascicoli.”
Oltre a contestare la mancanza di norme di rito che consentano ad Arnone di chiedere la riunificazione dei procedimenti penali, il Procuratore aggiunto Ignazio Fonzo precisa come tra le “regole non rientra la generica asserzione difensiva, come quella in esame, che sulla scorta di criteri indefiniti ed indefinibili, e con premesse errate, porterebbe ad una inammissibile, nei fatti, individuazione di un Pm più o meno gradito ad una parte, a fronte di esigenze investigative verosimilmente, in ipotesi, tutto affatto incompatibili con il corretto esercizio dell’azione penale.”
Non manca nel provvedimento del Procuratore un richiamo forte ai modi “di esporre dell’avv. Giuseppe Arnone il porsi come unico conoscitore della realtà agrigentina, lasciando intendere che da tempo la propria saggezza sia stata inascoltata dalle Istituzioni, costituisce un atteggiamento ripetuto e quasi ossessivo, che può giustificarsi in sede di controversia politica, ma che giammai può condizionare, da qualsiasi angolazione, l’attività di questo Ufficio, attività subordinata esclusivamente a quanto stabilito dalla Legge”.
Un po’ come dire: lei si faccia l’avvocato che a fare il magistrato ci penso io.

Please follow and like us:

3 Responses to Inchiesta urbanistica: respinte le richieste di Arnone in merito alla riunificazione dei procedimenti penali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA

*