Un giudice autorizza gli avvocati a notificare un ordine del tribunale tramite Facebook

Il popolare social network, si trasforma  in strumento giudiziario.

Il magistrato federale Stewart Brown, ha emesso l’ordinanza dopo che tutti i tentativi precedenti di imporre un test di paternità a un uomo di Brisbane, erano falliti.

Brown ha sostenuto che Howard – questo il nome dell’uomo che ha ricevuto l’ordinanza tramite Face book – era noto per essere un utente molto attivo di Face book e che l’uso della rete sociale come servizio in sostituzione era valida.

Una decisione simile era stata adottata dalla Corte Suprema ACT nel 2008, quando gli avvocati erano stati autorizzati a rintracciare gli imputati tramite Facebook.

Al contrario, una richiesta nello stesso anno al Distretto del Tribunale di Queensland per raggiungere online gli imputati, era stata respinta.

Howard, a seguito della notifica del documento da parte del tribunale, pare abbia chiuso il suo account su Facebook e MySpace .

                                                                                                                 Gian J. Morici

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA

*