17 Luglio 2024
Home Banche: “Da qualche tempo, ho perso di vista le funzioni”

2 thoughts on “Banche: “Da qualche tempo, ho perso di vista le funzioni”

  1. A volte non si capiscono nemmeno le tassazioni sugli assegni emessi.Dubito che vengano effettivamente controllate da chi dovrebbe,cioè la banca d’italia

  2. Funzione creditizia: le banche agiscono da intermediarie tra coloro che offrono capitali e coloro che li richiedono. Questa loro attività di intermediazione ha anche un importante contenuto economico-sociale in quanto le banche stimolano la formazione del risparmio e lo indirizzano verso le attività produttive favorendo lo sviluppo dell’intero sistema economico. Funzione monetaria: le banche sono il perno del sistema dei pagamenti sia interni sia internazionali. Tali pagamenti vengono compiuti solo in minima parte con la moneta legale mentre la loro quota maggiore è effettuata con moneta bancaria. La funzione creditizia e la funzione monetaria sono strettamente interdipendenti. Infatti le banche conferiscono ai depositi raccolti, moneta e con la concessione dei prestiti espandono gli stessi depositi e quindi aumentano la moneta virtuale a disposizione del mercato (moltiplicatore dei depositi). Funzione di trasmissione degli impulsi di politica monetaria: le banche, mediante le operazioni di credito, agiscono sul processo di produzione e di distribuzione del reddito nazionale. Quindi lo stato si serve della banca per raggiungere i suoi obiettivi di politica monetaria. Funzione dei servizi: le banche propongono alla clientela, oltre alle operazioni di credito, anche una gamma sempre più vasta di prestazioni complementari e collaterali, le prime di carattere bancario (incasso di effetti), le seconde di tipo parabancario (leasing , factoring).

Lascia un commento