25 Luglio 2024
Home Irpef Aragona – Pendolino: Soglia di esenzione non inferiore ai 10.000 euro di reddito

2 thoughts on “Irpef Aragona – Pendolino: Soglia di esenzione non inferiore ai 10.000 euro di reddito

  1. Gent.mo lettore,
    devo ringraziarla per aver sottoposto alla nostra attenzione l’ennesimo caso di una delle arti più diffuse nel web: Quella di copiare e incollare contenuti di altri spacciandoli per propri.
    Non è questo il nostro caso, visto che le notizie pubblicate dal nostro giornale – ad esclusione dei comunicati stampa – sono frutto del lavoro di quanti collaborano con la testata. Creare notizie originali nel mondo dell’informazione, già saturo di contenuti, non è certo facile. Molto più semplice rubarle ad altri e pubblicarle senza neppure citare la fonte. Nella maggior parte dei casi l’ABUSO del copia-incolla rappresenta lo strumento di lavoro di giornalisti mediocri che cercano di ritagliarsi uno spazio nel mondo dei media online, ma non mancano neppure i casi di autori e vittime eccellenti, come le scopiazzature di Barbareschi su Spinoza. Va anche ricordato come, a parte gli aspetti deontologici e di onestà intellettuale, molti contenuti reperibili in rete – come nel nostro caso – sono comunque soggetti alle leggi sul copyright. Che dire? Ci spiace per il nostro Totò Castellana che si è visto scopiazzare il suo articolo (esclusa la firma), attribuendo, con il virgolettato le considerazioni di Castellana al consigliere Pendolino. A riprova di quanto affermato, sarei felice se la “Redazione” che ha pubblicato l’articolo, osasse promuovere una querela nei nostri riguardi. Conserviamo ancora l’email dell’articolo inviatoci da Castellana e qualche piccola modifica apportata direttamente dallo scrivente…
    Viceversa, in considerazione della scarsa rilevanza dell’accaduto, non saremo certo noi ad avviare un’azione legale nei confronti di chi, non avendo la capacità di produrre notizie originali, ha scambiato il mondo dell’informazione per quello della copisteria.
    Cordiali saluti
    Gian J. Morici

Lascia un commento