13 Luglio 2024
Home Aragona – Prime spaccature all’interno della maggioranza?

5 thoughts on “Aragona – Prime spaccature all’interno della maggioranza?

  1. Ricordate il berlusconisco dei primi anni……. libertà……. far girare l’economia……… tu chiedi e io ti accontento……… l’indomani accontento l’altro……… abbiamo visto come è finita…….
    Speriamo bene per Aragona!!!!!!!!
    ps: Un uomo solo al comando, come diceva berlusconi “ghe pensi mi”. Le deleghe al bilancio, al personale e ai lavori pubblici le ha tenute il sindaco? un vero SUPERUOMO, SUPERMAN ad Aragona.

  2. “I due franchi tiratori hanno colpito nel segno, creando da un lato malumori e spaccature nella maggioranza che ne esce indebolita da questo voto, mentre dall’altro lato sono riusciti ad imbrigliare nell’incarico di figura istituzionale super partes, colui che nell’ultimo quinquennio è stato il consigliere comunale più presente, prolifico e attivo del Consiglio.”Adesso cè da capire dove vogliono arrivare.Bene viva il cambiamento.

  3. Il quadro che ne scaturisce è che siamo in presenza di personaggi privi di onore e personalità. I franchi tiratori (come usualmente vengono chiamati) non sono altro che figure ignobili e meschine che non avendo il coraggio (le palle!!!!!!) di dichiarare il proprio dissenso, si nascondono dietro il paravento del voto segreto. Per quanto riguarda la minoranza…… non ci sono parole, si è accodata subito, pur di avere un minimo di visibilità. Sinceramente il voto della minoranza non mi meraviglia più di tanto, visto che buona parte dei suoi componenti sono gli stessi della passata legislatura, coloro che dovevano fare una dura opposizione all’amministrazione Tedesco, (opposizione zero) per ottenere zero risultati per la collettività.

  4. Commento Moderato:
    Diventa difficile commentare quello che succede ad Aragona, ma possibile che non riusciamo a trovare una persona seria che ci amministri senza essere figlio di miseri interessi di quartiere?????
    Totò Parello ci è stato presentato come il nuovo che avanza, mentre alla prima occasione si dimostra essere prigioniero dei soliti apparati familiari che da una vita gestiscono l’amministrazione. Lo stesso Parello che fino a qualche giorno fa si faceva fotografare e intervistare abbracciato a Dino Buscemi, Duccio Cipolla e Totò Rotolo (medico affermato e Presidente del Consiglio Provinciale il primo, avvocato di spicco il secondo e geologo il terzo), alla prima seduta ci propina, ad eccezione della signora Gaziano, una squadra di assessore da brividi.- Ma possibile che ad Aragona non vi era nessun altro da cui farci amministrare?????? Complimenti Totò se questo è il primo passo non oso pensare a cosa succederà successivamente. Buona fortuna Aragona povero paese mio che stai sulla collina!!!!!

Lascia un commento