M5s all’Ars: “Schifani non cambi idea, cambi l’assessore. Il gioco delle tre carte è una clamorosa presa in giro ai siciliani. La mozione di censura contro Scarpinato resta comunque in piedi”



“Schifani, non cambi idea, cambi l’assessore. Il gioco delle tre carte che, secondo la stampa, starebbe preparando, è una clamorosa presa in giro ai siciliani e a se stesso. Se Scarpinato è responsabile dell’affaire Cannes, allora è inidoneo per qualsiasi casella della sua giunta, spostarlo non gli salverebbe la faccia, dimostrerebbe solo la sua debolezza e la sua grande, pericolosa subalternità a FdI”.

Lo afferma il capogruppo del M5S all’Ars Antonio De Luca in relazione alle notizie di un possibile scambio di deleghe interno alla giunta in risposta al caso Cannes.

“In assenza di un passo indietro di Scarpinato – continua Antonio Luca – ci saremmo aspettati un autoritario intervento di Schifani con il ritiro della delega all’assessore finito nella bufera, ma, evidentemente, il presidente della Regione ha le mani legate e non può farlo, oppure è vero ciò che ha detto Manlio Messina e il vero responsabile di tutto è proprio Schifani. Entrambi i casi non depongono certo bene per il futuro della Sicilia”.
“Schifani – conclude Antonio De Luca – faccia pure le sue scelte, o comunque quelle che gli permette FdI, noi andiamo avanti. La nostra mozione di censura contro Scarpinato resta in piedi e, anzi, faremo di tutto per portarla in aula prima possibile”.

condividi su: