Presentati gli Annali 2017-2018 dell’Associazione Nomentana di Storia e Archeologia onlus (ANSA).

Presentati gli Annali 2017-2018 dell’Associazione Nomentana di Storia e Archeologia onlus (ANSA).

Momenti della presentazione

Momenti della presentazione

Venerdì 30 novembre u.s., a Monterotondo (RM) presso la biblioteca Comunale, l’Associazione Nomentana  di Storia e archeologia onlus  ha presentato i suoi storici Annali,  rivista  scientifica che resiste da ben 23 anni. Gli Annali sono presenti nelle più importanti biblioteche nazionali ed internazionali e sono  provvisti del codice internazionale ISSN. 

Questo percorso cominciò in sordina, così il Presidente emerito Dott. Salvatore Vicario esordiva nella sua presentazione del 2004, un bel sogno, con dieci soci e solo un sostenitore che credete subito nella bontà dell’idea: il dott. Ettore Ortenzi. Tra le tante difficoltà  gli Annali sono arrivati all’edizione 2017/ 2018, una rivista viva più che mai, grazie alla Presidenza del Prof. Alfonso Masini e del suo direttivo. Ha coordinato i lavori il Cav. dott. Roberto Lai, Presidente dell’Associazione Arciere e Socio onorario dell’ANSA. Nei saluti il Presidente Masini  ha ringraziato i componenti del Consiglio Direttivo che come una vera squadra si sono prodigati in un periodo che ha avuto anche momenti difficili: Alessandro De Luigi, Enrico Angelani, Roberto Tomassini, Maria Luisa Bruto e il segretario Paolo Tempestini, ha inoltre ringraziato il socio Fondatore e Presidente Emerito Salvatore Giuseppe Vicario.

Roberto Lai, Tsao Cevoli, Alfonso Masini

Roberto Lai, Tsao Cevoli, Alfonso Masini

I saluti istituzionali sono stati fatti  dall’Assessore alla cultura del Comune di Monterotondo Riccardo Varone, questi ha rimarcato l’importanza della rivista scientifica  che da ben 23  anni parla del territorio e che l’Amministrazione nel suo piccolo cerca di supportare. Roberto Lai,  ha illustrato il suo contributo dedicato  al Convegno:  Roberto Conforti ” Paladino della Tutela dei beni culturali”  che il 2 dicembre 2017 si è svolto nello storico Palazzo Valentini a Roma, ha descritto la metodologia d’indagine voluta dal Generale Conforti e degli sforzi fatti dal Comandante per far crescere quello che oggi è il fiore all’occhiello dell’Arma, se il Comando Tutela Patrimonio Culturale, oggi è riconosciuto a livello mondiale, e leader internazionale nella tutela del Patrimonio Culturale  lo si deve  a quanto ha  saputo seminare il padre del TPC. 

A seguire la dott.ssa Benedetta Adembri è stata nominata Socia onoraria dell’ANSA. Nello stesso contesto il Presidente Masini è stato nominato Socio Onorario dell’Associazione culturale Arciere, Masini ha ricevuto in dono una moneta in pietra realizzata dal maestro antiochense Antonio Cauli.

Ha appassionato l’intervento del Prof. Tsao Cevoli,  Direttore del Master di Archeologia Giudiziaria e Crimini contro il Patrimonio Culturale del Centro Studi Criminologici, gli Annali ospitano anche un suo contributo  sull’operato e sui metodi investigativi del compianto Generale Roberto Conforti, a cui il Centro Studi Criminologici dedica da quest’anno una borsa di studio per la frequenza del Master di Archeologia Giudiziaria e Crimini contro il Patrimonio Culturale.

Masini Socio Onorario Arciere

Masini Socio Onorario Arciere

Oltre al Generale Conforti sono state ricordate  le scomparse di diversi personaggi legati all’ANSA, il Socio Onorario Eros Donnini, Laura Biagiotti già insignita del Premio Durantini, Aldo Balzanelli ed Eginaldo Giansanti, storico dell’Aeroporto guidoniano.

Tra i momenti più belli della serata la consegna del Premio Andrea Durantini alla cara memoria di Aldo Balzanelli, imprenditore e gentiluomo. Enrico Angelani ha rievocato il particolare rapporto di stima e di affetto esistente tra la Città di Monterotondo ed Aldo, la sua personale e lunghissima amicizia, la storia degli Annali ANSA è legata indissolubilmente alla Tipografia Balzanelli.  

Sono inoltre intervenuti, Anna Maria Reggiani, Alessandro De Luigi, Enrico Angelani, Roberto Tomassini, Anna Pasqualini, Filippo Avilla, Maria Luisa Bruto, Piero Ceruleo,Francesco Cervoni, Filippo Tomassi, Maurizio Massimi.

Tra il folto e qualificato pubblico una bella rappresentanza di studenti del Liceo Peano di Monterotondo.

condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *