Nasce l’Interact “Aragona Colli Sicani”

In un clima di festosa aspettativa ed emozione il giorno 10 Febbraio 2011 alle ore 18, presso il Centro Culturale (ex Chiesa del Purgatorio) in Aragona si celebrerà la costituzione dell’Interact Club Aragona Colli Sicani alla presenza del Governatore Salvatore Lo Curto, del PDG Nicola Carlisi, del Segretario Distrettuale Vito Longo, dell’Assistente del Governatore Paolo Minacori, di numerose altre autorità rotariane e civili, di presidenti di altri club, di soci, nonché delle famiglie dei giovani interactiani, che riceveranno il distintivo e il gagliardetto dell’Interact.
I giovani che vanno dai dodici ai diciotto anni, sono molto motivati e pronti ad affrontare questa nuova esperienza: stanno già preparando una commedia di Pirandello da portare sulle scene il 03 Aprile 2011, hanno già fatto una “Tombolissima” aderente ad un progetto distrettuale interactiano, e parteciperanno alla Assemblea Nazionale dell’Interact che si terrà a Roma il 26 e 27 Febbraio c.a.
L’Interact è un’entusiasmante occasione di amicizia e di conoscenza, in cui i giovani vengono a contatto con una realtà fatta di impegno e di dedizione, cominciano a prepararsi al loro appuntamento con la vita e ad affrontare le loro sfide professionali e culturali.
A loro va l’augurio più bello del Club padrino e della Presidente Giuseppina Rizzo per un luminoso cammino in seno al Club e nella vita di ogni giorno, a scuola, a casa, con gli amici.
A loro rivolgiamo l’invito a saper cogliere da questa esperienza ogni opportunità, che faccia gustare il piacere di stare insieme, di condividere belle emozioni e il desiderio di porgere e di ricevere un sorriso.
A loro rivolgiamo, infine, l’esortazione a capire che il futuro dipende dalla fiducia con cui affronteranno le esperienze di vita, dalla consapevolezza con cui riusciranno a cogliere e ad essere portatori di grandi valori, dalla tenace sicurezza nella famiglia, come indefettibile cellula della Società, nello Stato come strumento indispensabile di ordine, e soprattutto in un’etica della civile convivenza basata sul rispetto della persona.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA

*