LA PRIMA SOLENNE PEREGRINATIO BEATI ROSARII LIVATINO A ROMA PER CELEBRARE IL MARTIRE DELLA LOTTA ALLA MAFIA

I luoghi delle massime istituzioni del Paese ospiteranno la insigne reliquia del giudice Rosario Livatino esemplare e contemporanea testimonianza di figura unificante


Roma, 30 dicembre 2022 _ Un evento di interesse nazionale si terrà a Roma dal 14 al 21 gennaio prossimi. Si tratta della prima solenne Peregrinatio Beati Rosarii Livatino – Fidei et Justitiae Martyris, il Beato martire della lotta alla mafia, esemplare e contemporanea testimonianza di figura unificante, voluta e programmata dalla Venerabile Arciconfraternita di Santa Maria Odigitria dei Siciliani in Roma e organizzata dal Comitato Peregrinatio Beati Rosarii Livatino presieduto dal Primicerio dell’Arciconfraternita, quale spirituale e culturale contributo alla Città di Roma nella determinazione di una comunità secondo giustizia e carità.

La Peregrinatio dell’insigne reliquia “la camicia che il giudice indossava ed è impregnata del suo sangue”rappresenta un’occasione di valorizzazione dell’unità nazionale e riscoperta della Pietà Popolare nel solco della tradizione della Chiesa Cattolica e una testimonianza di ispirazione per le giovani generazioni per coniugare ricerca e impegno con sobrietà.


L’evento dedicato al Beato Livatino prevede diversi momenti a lui ispirati a partire dalla solenne esposizione e venerazione della reliquia nei luoghi delle massime istituzioni del Paese tra i quali Camera e Senato, Suprema Corte di Cassazione, Consiglio Superiore della Magistratura, Ministero di Grazia e Giustizia, Comune di Roma, Comando Generale della Guardia di Finanza, Università, Scuole Superiori e Parrocchie romane.

Sempre nella settimana dedicata a Rosario Livatino saranno organizzati due convegni: il primo a cura dal ‘Centro Studi Rosario Livatino’ dal titolo: ‘L’attualità del Beato Rosario Livatino’, si terrà mercoledì 18 gennaio (ore 15.00) presso la Biblioteca del Senato della Repubblica – Sala Capitolare di Santa Maria sopra Minerva (piazza della Minerva, 38 – Roma) alla presenza di S. Em. Cardinale Pietro Parolin Segretario di Stato di Sua Santità.

Il secondo importante momento di confronto rivolto a tutti gli attori della società civile intitolato: “Beato Rosario Livatino: l’universale esempio del giusto. Dialoghi tra economia, fede e giustizia”, avverrà giovedì 19 gennaio (ore 10.15) presso la sede nazionale di Confindustria (viale dell’Astronomia, 30), in occasione dell’ostensione della reliquia.

Mentre dal 16 al 23 gennaio, nella Sala Capitolare del convento di Santa Maria sopra Minerva sarà possibile vistare la mostra ‘Sub Tutela Dei: il Giudice Rosario Livatino’, un’occasione perconoscere la storia dell’uomo Servo di Dio la cui credibilità fu per lui coerenza piena e invincibile tra fede cristiana e vita e per questo la Chiesa lo onora come martire.

Nel corso dell’intera settimana si svolgeranno tavole rotonde e simposi sempre dedicati a Rosario Livatino. A rendere omaggio al Beato, anche le opere del poeta pittore Tahar Ben Jelloun e l’artista Pizzi Cannella con quattro grandi tele che verranno esposte nella navata della Basilica di Stato di Santa Maria degli Angeli e dei Martiri dove si terranno le celebrazioni conclusive. Venerdì 20 gennaio (ore 20.30), avrà luogo il concerto dal titolo: ‘Beatus vir – Vespri per un martire’, mentre sabato 21 verrà celebrata la solenne funzione eucaristica alla presenza dei rappresentanti delle istituzioni civili, militari ed ecclesiastiche.

La conferenza stampa nazionale per la presentazione del programma completo dell’evento avrà luogo mercoledì 11 gennaio alle ore 12.00 presso la Sala Salviati del Pio Sodalizio dei Piceni in Roma – San Salvatore in Lauro (Piazza di S. Salvatore in Lauro, 15).

condividi su: