25 Aprile 2024
Home Il caso: una coppia sotto il torchio della speculazione finanziaria racconta…

11 thoughts on “Il caso: una coppia sotto il torchio della speculazione finanziaria racconta…

  1. Stessa situazione dal 1991 sul tribunale di fermo (FM) cassa di risparmio di Ascoli Piceno toglie senza motivi gli affidamenti perché poi si viene a sapere che aveva affidato spudoratamente tutti i legati alla cassa. Noi cessiamo regolarmente ed il contendere resta solo la nostra fidejussione null’altro dobbiamo a a nessuno. La Cassa di Risparmio di Ascoli Cerca Banca Intesa nel 2000 per le immani sofferenze all’interno di esse Intesa cede a Intesa gestione crediti Intesa gestione crediti sede ha il castello Finance srl il castello Finance cede a italfondiario che già fallito è inglobato nella fallita Banca Marche italfondiario cede ancora a Purple srl che a sua volta cede a cerved spa la situazione va avanti da circa 30 anni le procedure esecutive 75 93 42 93 88 2005 sono stati estinti per mancanza di titoli esecutivi ora stanno continuando con una nuova procedura che chiedeva gli interessi degli interessi ed era stata portata avanti dal fallito Mediocredito vieni attaccato ancora una persona di 83 anni che con una scena con i carabinieri hanno finto uno sfratto e invece poi è stato subito ritirato il codice di questa persona ci ha lasciato la pelle 16 anni fa Ora tocca a noi figli dato che nostra madre la stanno attaccando già da 10 anni noi non abbiamo debiti è senz’altro trovare la soluzione sia essa quella che sia non abbiamo più nulla da perdere i nostri Beni sono lì da 35 anni e non utilizzabili e cadenti persone responsabili grande avvocato fermano Liberini Daniele altra Alessia De ambrosis di Teramo che dice che non bisogna stare a vedere l’umano in questi casi i giudici delle esecuzioni passate e giudicate senza titolo hanno sbloccato il canale di nostro padre che erano stati pignorati nel 1991 proprio per assenza di titolo esecutivo Ma questi continuano ad andare avanti ed è una situazione incredibile

  2. Correct:sono stati sbloccati i danari pignorati nel 1991 a danno di nostro padre, quattro ordinanze del giudice di liquidare la somma agli eredi. Da anni , la custode banca germana interpone una serie di opposizioni atte a non liquidare quella nostra somma come per legge,quanto, in modo da dare più tempo possibile all’ultimo cessionario cerved spa. Se i danari ci vengono liquidati decade il loro laido operato dal 1991.

  3. In base a quanto scritto dalla signora Diamanti Maria Clelia ho approfondito la situazione e la stessa appare appunto incredibile tuttavia è reale perche questi sono realmente i soggetti partecipanti alla proc. esecutiva 63/2001 trib di Fermo (FM; quali: Avvocato MARTA COMPAGNUCCI DI MACERATA, FUNZIONARIA/DIRIGENTE DELL’istituto VENDITE GIUDIZIARIE REGIONE MARCHE DI VIA CASSOLO 35 IN MONSANO (AN); il suo collaboratore WILLIAM MARINI E LA CTU NOMINATA ARCHITETTO ROBERTA MEDORI DA FERMO; con studio in Fermo, la stessa svolge attività di ricerca immobili centrali o vista mare con possibile procedura immobiliare avviata. I tre soggetti, isieme ad un quarto risultano essere già denunciati penalmente (per ora solo alla Procura di Fermo) per abuso d’atti d’ufficio, violazione di domicilio e illegittimo operare. Ultimo ma principale soggetto che promuove l’illegittimo operato di Purple SPV srl e di CERVED S.p.A. è DANIELE LIBERINI AVVOCATO APPARTENENTE AL FORO DI FERMO CON STUDIO epico per le espropriazioni immobiliare/altro in Fermo.

  4. Le estinzioni delle precedute esecutive di esproprio ci sono e un testimone dirigente della cassa di risparmio di Ascoli Piceno è pronto a testimoniare che Diamanti Maria Clelia ha pagato la cassa di risparmio di Ascoli Piceno nel 1997. Ci sono anche tutte le A/R con le quali Diamanti Maria Clelia chiede i danni a: cassa di risparmio di Ascoli, cedente a banca intesa cedente a igc intesa gestione crediti, cedente a mediocredito questo inglobate in fallita banca marche, cedente a il castello finance srl, cedente a italfondiario, cedente a purple srl cedente a cerved spa; ultimo cessionirio dal 1991. Pagheranno con azioni legali sulla personali, le loro srl spa non hanno nulla ma i loro parenti hanno beni intestati.

  5. Si, per questa Truffa che ha provocato e continua a provocare danni indicibili per Diamanti Maria Clelia devono essere indagati – omissis – e altresì informati: Giuseppe Conte, De Maio, Salvini,Consob, Banca d’Italia, nucleo Finanza,ordine degli avvocati, commissione Europea.

  6. Egr. Sig. Andrea Benzi,
    il Suo commento è stato oggetto di moderazione. L’offesa all’altrui reputazione, infatti, in assenza della persona offesa, anche nel caso in cui avvenga attraverso le reti informatiche e le moderne tecniche di comunicazione, è configurabile come reato di diffamazione ai sensi dell’art. 595. Nel caso in cui avvenga a mezzo della stampa (diffamazione aggravata), la pena prevista è la reclusione da sei mesi a tre anni o la multa non inferiore a euro 516.
    Per il futuro ci permettiamo di sconsigliarle di postare commenti (anche sui social) contenenti l’indicazione di persone che potrebbero proporre querela.
    La Redazione

  7. Grazie dei vostri consigli; tuttaviabquanto accade dal 1991 alla Signora Maria Clelia Diamanti corrisponde a verità assoluta ma soprattutto confermata da Documenti conservati e risalenti dall’anno 1991 ad oggi.

  8. ho letto questo articolo solo oggi,ma, conosco la vicenda perchè ci sono migliaia di casi simili.Infatti, hanno permesso a società finanziare con solo scopo speculativo di acquistare i crediti al 18% ,cosi poi loro richiedono il pagamento del 100% al debitore.Non sarebbe giusto fare una transazione con il debitore ?Perchè non dare una possibilità di salvarsi a chi ha avuto difficoltà? forse il 18% che otterrebbe dal debitore non è uguale a quello avuto dalla società di recupero?

  9. Siamo sotto torchio. Anche noi da diversi anni dopo aver tentato un arbitraggio con la banca d’Italia ovviamente. Finito a favore della B.delle Marche fallita che passa il nostro debito a Purple che ci sta strozzando con pagamenti assurdi ed onerosi costringendoci a fare una vita pietosa.

Lascia un commento