27 Febbraio 2024
Home Tedesco: Spostiamo il dibattito virtuale sul piano del confronto reale

8 thoughts on “Tedesco: Spostiamo il dibattito virtuale sul piano del confronto reale

  1. qua forse ancora non si è capito che la campagna elettorale dovrebbe essere tra i candidati alla carica di sindaco Salvatore Parello e Giuseppe Pendolino…qualcuno si può degnare di comunicarlo al sindaco USCENTE?! grazie..

  2. Per quanto mi riguarda io ci stò!!!
    Fatemi sapere luogo, data e orario.
    Biagio Bellanca

  3. Bravo Biagio, il confronto e il dialogo prima di tutto. Chissà quanti avranno il tuo stesso coraggio. Per governare un paese come il nostro
    ci vuole tanto coraggio e forse tutti questi candidatucci alla carica di
    consigliere non hanno nè la tua tempra, nè la tua esperienza e nemmeno
    la tua conoscenza per dire due frasi di senso compiuto in pubblico.
    Figuriamoci sfidare pubblicamnete un sindaco uscente che potrebbe distruggerli.

    Fosse bello ca ci sarebbe tutti i canditati a sindaco, Tedesco e tu
    caro Biagio, per fare luce su venti ani di storia aragonese (Totò e Peppi c’erano pure) e le soluzione che servono per il futuro.

    Scassali Biagì!

  4. @ francesco…hai finalmente la possibilità di dirglielo di persona e non ne approfitti?
    Io questa non me la voglio perdere vediamo se col faccia a faccia esce la verità sulle cose invece di continuare a nascondersi per poter dire ciò che conviene.

  5. Bei commenti, peccato che qualcuno non ha capito un tubo del significato dell’articolo…….. rinuncio ad ulteriori commenti!!!!!!

  6. Personalmente mi sento di ringraziare il Sindaco uscente per l’invito proposto ai cittadini aragonesi per un confronto sulle vere problematiche amministrative. Indubbiamente interessante in quanto egli è profondo conoscitore di tutto ciò. Ma nel contempo non riesco a dare una spiegazione della contraddizione che nasce da questa proposta con la sua personale decisione della non ricandidatura. Semmai, sarebbe più ragionevole e saggio proporre un confronto tra i due candidati a Sindaco, Parello e Pendolino, dopo che Alfonso Tedesco, oltre ad avere riconsegnato ai cittadini aragonesi, la fascia e le chiavi, avesse consegnato il consuntivo 2011 ed il bilancio di previsione 2012. Questi ultimi, a mio parere, sono e saranno il vero dramma dell’amministrazione uscente e di quella futura. Ciò non è stato fatto, pertanto, ritengo che elettoralmente il Sindaco uscente, per sua libera scelta, non abbia ne un ruolo centrale e neanche da guida per gli elettori o cittadini.

  7. Non riesco a capire perchè si continui ad aver paura di un confronto sull’operato di un sindaco uscente.
    Spiegatemi che c’entra Pendolino (consigliere) con la vecchia amministrazione e con questo argomento, non è che magari si teme invece che ne esca fuori un concorso di “meriti” amministrativi con il candidato Parello (assessore)?

  8. Commento moderato:
    Oggi il sindaco Tedesco consegna le chiavi di una piscina che non può funzionare perchè non è completa, addirittura l’ha fatta riempire (bastavano le sue lacrime versate in ogni comizio, che pena…)per imbrogliare chi non sa i fatti reali. Bravo con questa farsa ti sei classificato da solo. sei solo attaccato a quella sedia che non vorresti lasciare ma che devi lasciare perchè non ti voterebbe più nessuno.Tu che ti sei presentato la prima volta come espressione del nuovo, contro i volponi che da sempre governavano Aragona, ma guardati come sei finito attorniato e sostenuto da quelle persone che volevi combattere, costretto a fare accendere le luci su una piscina non collaudata, che tu per anni hai detto che non si poteva finire perchè non c’erano i soldi, e ora che cosa fai? Vorresti prendere in giro i cittadini facendo riempire una piscina incompleta. Un consiglio:cerca di non piangere stasera quando parli della beneficenza che fai, forse non te l’ha detto nessuno (figurati con il seguito che hai…)ma le opere di bene se nascono dal cuore vanno fatte in silenzio!Cari concittadini impariamo a contestare ad alta voce.

Lascia un commento