16 Luglio 2024
Home Rigassificatore bifronte – Il letargo di D’Orsi

3 thoughts on “Rigassificatore bifronte – Il letargo di D’Orsi

  1. ma ci pigliano per il culo? prima la moltiplicazione dei lavoratori e ora quella dei manifestanti. ma a nessuno gli viene di controllare quanti lavoratori ci sono a panigagia? per forza ci dobbiamo fare prendere per fessi da questi politici e sindacalisti che c’imbrogliano davanti e davanti? di 50 manifestanti, qualche giornalista leccapiedi li ha fatti diventare 250, come hanno fatto i sindacalisti. che figura di merda… ma non se ne sono accorti che ci sono le fotografie che dimostrano quanti erano? che vergogna che squallore

  2. Dormi D’Orsi dormi, Buonanotte! non dormite voi agrigentini che non solo non vi vogliono compensare il danno, magari vi vogliono propinare un bel rigassificatore sotto il vostro stesso naso, tanto, a ragione, visto la storia agrigentina l’ENEL vi crede dei fessi che si lamentano sottovoce e poi…tutto fumo e niente arrosto. Siete veramente questo?…. allora battetevi contro il rigassificatore! Alla faccia di Firetto, che in una recente intervista ad Agrigento Oggi, Ridacchiava sul fatto che c’era chi diceva che aveva degli interessi, insomma che ci guadagnava qualcosa, col rigassificatore. Non ci guadagno niente malelingue!! Inveiva Firetto con un ghigno di chi la sa più lunga. Be…peccato che un dipendente dell’enel qual lui è, non è proprio la persona più obbiettiva ed imparziale in questo scenario che, definire misterioso è soltanto un mero eufenismo! meditate gente!

  3. CGIL CISL ED UIL CONTRO I CITTADINI:PERCHé QUESTA STRADA COSA C’é DIETRO ?

Lascia un commento