21 Luglio 2024
Home Promo – La Torre dei Crani – Ћеле Кула – Ćele Kula.

1 thought on “Promo – La Torre dei Crani – Ћеле Кула – Ćele Kula.

  1. di seguito, nell’ordine di apparizione la traduzione delle didascalie………

    Le chiese e i monasteri ortodossi bruciati durante i disordini
    del 2004 in Kosovo non erano i simboli di una irriducibile alterità
    religiosa, ma quelli del potere e della cultura serbi.

    Neanche l`Impero Ottomano aveva osato devastare chiese e cimiteri, gli albanesi del Kosovo sì; questi, dismessi i panni della vittima, avrebbero pubblicamente ed internazionalmente assunto i panni dei nuovi carnefici del Kosovo.

    Nel Giugno del 2003, Barry Fletcher, portavoce dell`Unmik Police, dichiaro` che il maggior ostacolo che le Nazioni Unite ebbero ad affrontare era, ed è, il radicamento territoriale della mafia albanese, dissimulato dalle false spoglie del nazionalismo albanese e possibilmente condito da velleita` religiose di natura islamica piu` o meno pronunciata.

    Il palazzo di Ulpiana, complesso di cinque piani notoriamente residenza di famiglie serbe, venne saccheggiato e incendiato nonostante la posizione pressoché centrale rispetto all`abitato di Pristina.

    Quella notte alcuni poliziotti italiani, senza clamore e senza rumore, con grande spirito di sacrificio, salvarono molte vite.

    La prima e la piú importante delle lezioni è che le guerre non
    servono a niente. Anche quelle umanitarie e apparentemente disinteressate
    come lo scontro tra i paesi Nato e il regime iugoslavo
    nel 1999. La guerra del Kosovo è stata, infatti, un facile successo
    militare e un completo fallimento politico.

    Tutte le guerre riservano
    sorprese, e finiscono in modo diverso da quanto previsto e voluto
    all’inizio, ma qui è stata la guerra in se stessa a costituire un
    errore di valutazione politica madornale, del quale si stanno ancora
    scontando le conseguenze.

    grazie gian
    ae

Lascia un commento