Home » Posts tagged with » internet
“L’Espresso” – Meglio tardi che mai!

“L’Espresso” – Meglio tardi che mai!

Non si può ironizzare su tutto, il terrorismo che sta mietendo vittime non solo in Occidente, non può essere trattato alla leggera, anzi, andrebbe trattato ancor più seriamente. Invece, si può forse ironizzare sulla copertina del settimanale italiano L’Espresso che lancia un “Esclusivo”. Leggo: “Kamikaze attivati via web”. Già nel lancio via internet del giornale […]

13 novembre – E’ già passato un anno

Doveva essere un venerdì sera come un altro. Il meteo clemente consentiva di sedersi alle terrazze dei caffè. La vita si svolgeva tranquilla quando giunse l’agenzia: « Sparatoria nel ° arrondissement di Parigi vicino a place de la République ». E la notte del 13 novembre si trasformò in una notte d’incubo. Facevamo fatica a capire, a […]

Continue reading …
Telefono azzurro: Adolescenti dipendenti dalla rete

SID 2016, L’ALLARME DI TELEFONO AZZURRO: ADOLESCENTI DIPENDENTI DALLA RETE, GENITORI INCONSAPEVOLI DEI RISCHI 1 ragazzo su 4 sempre connesso, 4 su 5 frequentano siti porno. 3 genitori su 4 non conoscono il sexting, 1 su 10 non ha mai sentito parlare di cyberbullismo. Sono i dati di un’indagine realizzata con Doxakids presentata oggi a […]

Continue reading …
Donne non punching-ball

Siamo nel 2015 e questa è una certezza almeno nel calendario romano. La pubblicità ci invade in modo esponenziale ed anche questo è una certezza. Ci vuol poco a provarlo. Un tempo era solo sui giornali e sulle riviste poi è passata in radio, televisione, sui cartelloni murali, ovunque ci fosse un spazio. Ora, con […]

Continue reading …
Agrigento in prima linea per l’uso sicuro del web

Pericolo cyberbullismo, 1 minore su 3 fa nuove conoscenze online e accetta amicizie da estranei. 1 su 5 incontra questi sconosciuti offline. 4 genitori su 10 non danno limiti all’uso del web;  1 su 4 è all’oscuro delle attività dei figli connessi. Arriva domani, mercoledì 15 aprile, all’I. C. Giovanni XXIII di Cammarata (AG), “Per un web […]

Continue reading …
Siria e Turchia senza internet

In Siria il black out di internet è stato totale per oltre due ore a seguito di un presunto attacco informatico rivendicato da un gruppo che si fa chiamare “Esercito CiberEuropeo” che ha rivendicato l’azione spiegando come la stessa sia in rappresaglia agli “attacchi dell’esercito elettronico Sirius (SEO) contro l’Occidente”. La SEO in passato ha […]

Continue reading …
Ribelli e terroristi, formati dagli Stati Uniti via internet

Da quando i media statunitensi hanno diffuso la notizia che gli USA starebbero addestrando i gruppi ribelli impegnati ad  abbattere il governo di Bashar al-Assad in Siria,  le testimonianze di presunti terroristi o ribelli (secondo chi esprime un giudizio) sembrano crescere in maniera esponenziale. Ma non solo di testimonianze di ribelli si tratta. Dopo il caso di […]

Continue reading …
Il futuro del copyright e della pirateria digitale: a Cosenza, un incontro-scontro con i nomi più noti d’Italia

Scaricare illegalmente un cd da internet è equiparabile a rubarlo da un negozio? È vero che la pirateria porta maggiore disoccupazione? La lotta al filesharing può giustificare una serie di restrizioni alle libertà del web, prima tra tutte quella di informazione? Siamo disposti a rinunciare alle prerogative cui la rete ci ha abituato per tutelare […]

Continue reading …
Governo Monti – Prove tecniche di dittatura della ministra Fornero?

Un’incredibile censura imposta senza alcuna spiegazione plausibile. Nei giorni scorsi il ministero del lavoro ha disposto la immediata chiusura del sito del dipartimento provinciale del lavoro di Modena: wwwdplmodena.it, sulla cui home page si legge la nota del Segretario generale del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, che ha così motivato un atto gravissimo […]

Continue reading …
Blackout Internet in Libia – Un massacro al riparo da occhi indiscreti

Un ruolo fondamentale nelle rivolte in Tunisia, Egitto, Iran e Libia, lo ha giocato il web, documentando in tempo reale gli accadimenti ed eludendo la censura posta ai media per nascondere le notizie. Internet ha rappresentato anche il modo per i manifestanti di comunicare tra loro. In Libia, Gheddafi ha in più modi tentato d’impedire […]

Continue reading …