Home » Posts tagged with » Anm
Dialogo sulla Giustizia al tempo di Palamara

Dialogo sulla Giustizia al tempo di Palamara

“Il Mais non potrà mai avere giustizia in un tribunale composto da polli…” (Antico proverbio africano) Intervista della giornalista Elvira Terranova (Adnkronos) a Lorenzo Matassa (tra i Giudici firmatari della lettera al Presidente della Repubblica) Perché ha firmato la lettera? Potrei risponderle con un’altra domanda che è in sé una risposta. “Perché questa lettera non […]

condividi su:
Nomina Procura di Roma – La seconda guerra di potere (col ferro e col sangue)

È la guerra del potere. Quella guerra che troviamo sintetizzata in una delle più note citazioni di Otto von Bismarck, quando in parlamento, al termine del suo discorso, dichiarò che i problemi si risolvono “Eisen und Blut” (col ferro e col sangue). Oggi non è più tempo di ferro ma il potere il sangue lo […]

condividi su:
Continue reading …
“Tutto questo avrà senso nella seconda parte…”

Riassunto delle puntate precedenti: Un virus trojan, inoculato (ipse dixit!) all’interno del cellulare di un facilitatore di importanti incarichi giudiziari, rivela uno scenario apocalittico.L’Italia intera scopre qualcosa che già sapeva da molto tempo… Nella magistratura non vi era incarico di rilievo che non fosse determinato, condizionato e sottomesso al volere (se non allo strapotere) di […]

condividi su:
Continue reading …
Palamara – Cosa c’è in fondo al pozzo?

“La verità è nel fondo di un pozzo: lei guarda in un pozzo e vede il sole o la luna; ma se si butta giù non c’è più né sole né luna, c’è la verità.” E in fondo al pozzo scopri quanto siano vere le parole che Leonardo Sciascia fa pronunciare nel suo “Il giorno […]

condividi su:
Continue reading …
“L’essenziale è invisibile agli occhi…”

(Antoine de Saint-Exupéry) Tanto tempo fa vidi scritto, all’interno di una nota libreria della città, una frase che ancora oggi non ho dimenticato: “Vuoi farti un nemico? Regalagli un libro”. Mi sembrava strano e contraddittorio che quell’invito ammiccante campeggiasse là dove i libri venivano venduti.Se era una “boutade” per dire che la lettura non sempre […]

condividi su:
Continue reading …
Gli sporchi giochi nel mondo delle toghe. E la stampa tace…

Per molto meno ci sono persone che marciscono in carcere, beni sequestrati e carriere cancellate con un colpo di spugna, anche quando – a distanza di anni – verrà dimostrata a loro innocenza. Li chiamano errori giudiziari. Quello che però vale per politici, amministratori, imprenditori e semplici cittadini, sembra non valere nel mondo delle toghe. […]

condividi su:
Continue reading …
Tra scoop telecomandati e casualità ecco come venne affondata la nomina di Marcello Viola alla Procura di Roma

Solo Totò avrebbe saputo dare il giusto tono al detto napoletano “ccà nisciuno è fesso”, declamato in una sua celebre battuta. Di Antonio de Curtis ce ne era uno solo e non possiamo dire a nome di tutti gli italiani che nisciuno è fesso. Certamente i fessi ci sono, eccome se ci sono, ma non […]

condividi su:
Continue reading …
La giustizia che non paga

Una calda estate per la giustizia e non certo per le temperature africane. A dare la stura alle accuse rivolte alla magistratura, il “caso Palamara”, ex membro del Consiglio Superiore della Magistratura e presidente dell’ANM, oggetto di inchieste giudiziarie che lo hanno visto accusato per casi di corruzione nell’assegnazione di incarichi di rilievo, come quello […]

condividi su:
Continue reading …
Giustizia –  Da non fissate quell’udienza a con preghiera di volermi informare

Roma-Palermo, 428 chilometri di distanza in via d’aria. Eppure, se  si desse un’occhiata alle vicende che stanno turbando i sonni tranquilli di molti magistrati, la distanza sembrerebbe accorciarsi a tal punto da mostrare un luogo come fosse lo specchio dell’altro. Incontri e cene –  finite all’attenzione degli inquirenti o soltanto a quella degli organi stampa […]

condividi su:
Continue reading …
Il caso Gennaro alla Procura di Catania – Due campane

Quanta verità nelle parole dei nostri vecchi, che sostenevano che bisogna sempre ascoltare due campane per conoscere la verità, o perlomeno farsi un’idea sulla stessa. Noi non abbiamo avuto modo di ascoltare le due campane in merito alle vicende legate alla nomina del Procuratore della Repubblica di Catania, e alla contrastata nomina di Giuseppe Gennaro. […]

condividi su:
Continue reading …