23 Aprile 2024
Home Global Security International – Come il Marchese del Grillo

5 thoughts on “Global Security International – Come il Marchese del Grillo

  1. Effettivamente gli organi vigilatori continuano, e non riesco a capire perché, a girarsi dall’altro lato e intanto le dimissioni x giusta causa (mancato pagamento degli stipendi)continuano e continueranno.

  2. Evidentemente hanno ragione i Dominus-Marchesi, loro son loro e gli altri non sono un caxxo. La cosa peggiore è che tra questi ultimi, possono annoverare anche soggetti che hanno ruoli ben diversi da quelli dei loro dipendenti. Se così non fosse, da anni sarebbero stati chiamati a rispondere di questo allegro modo di amministrare le società che a loro fanno capo.
    Da non sottovalutare inoltre come le somme destinate al pagamento di periodi di malattia dei lavoratori, non possono essere considerate alla stregua del mancato pagamento di stipendi pregressi, visto che tali somme vengono erogate dall’Inps.
    In merito a tali comportamenti, la giurisprudenza più recente ha permesso di rilevare estremi di carattere penale che se da un lato, e in taluni casi, esentano il datore di lavoro dall’essere chiamato a rispondere del reato di appropriazione indebita (art. 646 c.p.) dall’altro non escludono il reato di truffa aggravata (art. 640-bis c.p) o indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato (art. 316-ter c.p.).
    Appare evidente come comportamenti che possano dar luogo a rilievi di carattere penale, debbano essere soggetti ad accertamenti da parte di quanti preposti, altrimenti, non per consolidata giurisprudenza quanto per consolidato sistema di mala gestione e mancato rispetto delle leggi, non si può che dar ragione al personaggio del Marchese del Grillo… il tutto riferito in particolare a quanti rappresentano le istituzioni e agli organi preposti ai controlli, che verrebbero così privati dell’esercizio dei loro poteri. Insomma, una situazione a dir poco vergognosa…
    Gian J. Morici

  3. “..„sembrerebbe che oggi non fosse previsto l’inizio dei lavori ma la ditta per cui lavora l’operaio – la Global Security International srl – avrebbe dovuto solamente portare l’attrezzatura necessaria per l’installazione di un radio allarme. Da chiarire quindi perché il 57enne si trovasse sulla scala…” Se si effettuassero i controlli prima degli incidenti, anche in altre circostanze e posti di lavoro, ci si sarebbe accorti della presenza di personale adibito a mansioni che non potrebbe svolgere e presente in luoghi dove non potrebbe prestare servizio… ma evidentemente occhio che non vede, cuore che non duole… e grazie alle “disattenzioni” di quanti preposti ai controlli, i risultati sono quelli ai quali, purtroppo, assistiamo…

    https://www.palermotoday.it/cronaca/incidente-lavoro-operaio-scuola-via-dell-arsenale.html

    Chi vigila?

  4. Il tecnico era lì x montare il radioallarme da solo perché hanno lui solo e spero che l’avvocato preso dalla famiglia gli faccia il c..o. non capiscono che così quel pover’uomo non viene coperto nemmeno dall’inail.

  5. Se è così, spero che si facciano le dovute indagini e si agisca di conseguenza. Sulla vicenda non so nulla, ma per altri servizi, in luoghi dove non si sarebbero potuti prestare e senza le qualifiche necessarie, ne so abbastanza da, eventualmente, poterne testimoniare nelle sedi opportune.
    G. J. Morici

Lascia un commento