Zanetti – Procure, Panama e Pensioni

Procure italiane come gruviera

enrico_zanettiCome un ministro si dimette, mi piacerebbe anche sentire un Pubblico Ministero che per una volta in questo Paese dica: ‘Scusate, il mio ufficio è una gruviera, non sono capace a gestirlo, esce di tutto,  sono un incapace, mi dimetto”.  Così il viceministro all’Economia Enrico Zanetti  ospite a 24Mattino su Radio 24 commenta le intercettazioni pubblicate sui giornali  riguardanti l’ex ministro Federica Guidi e il compagno Gianluca Gemelli. E sempre con riferimento alle rivelazioni sulle conversazioni in questione,  il segretario di Scelta civica ha poi aggiunto:  “Tutto ciò che non è penalmente rilevante in un’intercettazione non dovrebbe uscire sui giornali. Magari non è nemmeno colpa del pm, ma dei suoi collaboratori. Però, chi ha la responsabilità della documentazione? Non è possibile che le Procure della Repubblica siano delle gruviere rispetto alle quali non c’è nessun responsabile”.

Panama Papers

Parlando invece dello scandalo Panama Papers che coinvolgerebbe alcuni italiani il Viceministro all’Economia è stato perentorio: “Chi  fosse stato a Panama per nascondere patrimoni e non abbia mai fatto il monitoraggio fiscale né la Voluntary disclosure,  sarà sottoposto ad accertamenti. Le sanzioni sono molto pesanti. Ed è bene che sia così”. E sempre con riguardo ai paradisi fiscali Zanetti ha concluso: “Come Governo stiamo rendendo sempre più difficile usare i paradisi fiscali, anche se è impossibile impedirlo del tutto”.

Bonus alle pensioni minime

Nell’ordine di priorità che noi ci siamo dati con grande chiarezza ci sono le riduzioni della pressione fiscale di chi lavora e produce, il blocco delle clausole di salvaguardia, e poi sul fronte pensionistico è già da tempo in corso un dibattito sulla flessibilità.   inserire un nuovo elemento, che poi non è un inserimento perché è pacifico che fin dall’inizio è una delle cose che volentieri si farebbero,  se bisogna inserirlo però dicendo con chiarezza qual è l’ordine delle priorità. Altrimenti si rischia oggettivamente di fare appunto una sorta di populismo di Governo. Devo dire che già nella giornata di ieri ad esempio un altro componente di Governo come il Sottosegretario Nannicini ha detto con chiarezza che questo intervento per l’appunto non è una priorità”. Così il Viceministro all’Economia Enrico Zanetti, a commento della proposta del Presidente del Consiglio Matteo Renzi di un bonus per le pensioni minime.

 

condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *