Giovane ucciso a Vaprio D’Adda – Maroni: “Imputazione di omicidio volontario è aberrazione”

Giovane ucciso a Vaprio D’Adda – Maroni a 24 Mattino su Radio 24: “Imputazione di omicidio volontario è aberrazione. C’è qualcuno che protegge chi fa violenza”.

Penso che questa imputazione di omicidio volontario sia un’aberrazione. Io sto dalla parte di Abele non dalla parte di Caino e c’è qualcuno invece che protegge chi fa violenza, protegge i criminali più che le vittime”. Lo ha detto il Presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni a 24 Mattino su Radio 24, parlando  dell’accusa di omicidio volontario a carico del pensionato che ha ucciso un ladro entrato in casa nella notte tra lunedì e martedì a Vaprio d’Adda. “Se ci sarà il processo, e spero di no – ha continuato il governatore della Lombardia – sarà al massimo eccesso colposo di legittima difesa e allora noi appronteremo la difesa legale sostenendo le spese”. Infine ha aggiunto: “Non è un problema di leggi. Il codice penale parla chiaro. È un problema di interpretazione e chi fa l’interpretazione? Ovviamente il magistrato che parte con le indagini”.

 

 

 

condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *