Naro 11 aprile – Presentazione del romanzo “Stagioni del Silenzio”

Si terrà a Naro presso l’Happy hour cafè, Sabato 11 Aprile 2015 ore 17,30 la presentazione del romanzo

Stazioni del Silenzio di Renato Schembri

NaroInterventi di

ALFONSO GUELI – scrittore

CLAUDIO VIRONE – architetto

GASPARE AGNELLO – critico letterario

Coordina 

SALVATORE NOCERA BRACCO

Introduce

LILLO CREMONA – sindaco di Naro

Verrà proiettato il booktrailer del romanzo realizzato da Tano Siracusa -fotografo

Due parole sul libro…

Il giovane Francesco fa una vita di compromessi: nel suo lavoro di impiegato, in cui vede politicanti traffichini ottenere privilegi con soprusi e prepotenze; nella sua storia d’amore con Gianna, sua eterna fidanzata che lo critica perché non hanno futuro; con il suo amico d’infanzia Massimiliano, spesso sopra le righe; con la sua Sicilia, terra che ama e che vorrebbe lasciarsi alle spalle per le sue infinite contraddizioni. Ma la sua vita senza sussulti, da equilibrista, viene stravolta quando assiste a un regolamento di conti da parte di alcuni malavitosi, preludio di nuovi spargimenti di sangue. Questo incidente lo porta di fronte a un bivio: far finta di nulla e vivere nell’omertà, oppure trovare il coraggio di denunciare gli assassini?

Due parole sull’autore…

Renato Schembri ci propone una visione della mafia e del malaffare utilizzati come metafora della assurdità e della difficoltà di ognuno di noi di vivere dentro il “sistema”, riuscendo a mantenere un qualche grado di consapevolezza, senza fuggire via, nel tentativo quotidiano di rimanere “veri”, in grado di colorare il mondo con le matite ed i pastelli della propria vita emotiva ed affettiva, (Franco Manno, psichiatra e psicoterapeuta).

In bilico tra diario introspettivo, thriller e accorata denuncia politica, questo romanzo ci sorprende con note di freschezza espressive, raffinate e vivissime. Qua e là colpi di maestro che non possono avere radici nel mero esercizio letterario. (Cristiana Ciampa Tsomo, monaca buddhista).

È una bella lezione di moralità nuova questo romanzo, un’analisi attenta e puntuale di un modo di fare “morbido” che caratterizza troppe volte la nostra cultura isolana. Ma c’è nell’autore qualcosa di più, c’è direi una sapienza spirituale che permette alla storia comune di malaffare di diventare un percorso, un cammino per divenire altra cosa. (Beatrice Monroy, scrittrice).

RENATO  SCHEMBRI (1965) è uno psicoterapeuta. Ha pubblicato il romanzo Reiko e la raccolta di racconti Il parco.

condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *