Russia: testato nuovo missile ipersonico “Khinzal”

KhinzalNuova sfida all’Occidente. Stati Uniti: pura propaganda elettorale

Nuova prova di forza del presidente russo Putin. In una sorta di rinnovata sfida all’Occidente, il Ministero della Difesa russo ha confermato nelle ultime ore la riuscita di un nuovo test missilistico. Il vettore testato, il “Khinzal”, di ultima generazione, ha perfettamente centrato un bersaglio presente in un poligono militare, dopo essere stato sparato in quota da un aereo Mig – 31. Sarebbe in grado di aggirare anche il sofisticatissimo scudo antimissile statunitense.

Negli scorsi giorni il presidente Vladimir Putin aveva discusso di tale arma durante un discorso davanti alle Camere riunite dell’Assemblea Federale, ribattezzandola come “invincibile”, e mostrando con il supporto di alcuni grafici le potenzialità di tale vettore, capace a suo dire di schivare tutti i sistemi radar e antimissile conosciuti, e colpire a lunga distanza. “Non ha precedenti al mondo”, queste alcune delle parole usate da Putin per descrivere al pubblico presente la nuova formidabile arma. Nell’occasione inoltre, il presidente russo aveva esortato i partners occidentali a negoziare finalmente con la Russia, rimasta a suo avviso, troppo inascoltata da tempo su diverse questioni.

Gli Stati Uniti, oltre ad esprimere la loro irritazione per le parole pronunciate del presidente, avevano bollato il suo discorso come pura propaganda elettorale, date le prossime elezioni presidenziali del 18 Marzo.

Una Russia che alza la voce, ma gli Stati Uniti sembrano ancora non volerla ascoltare.

Graziano Dipace

condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *