Arezzo – Il Prf. Pira spiega il Cyberbullismo

Presso il Museo della Comunicazione della città toscana. L’evento organizzato dall’Associazione “L’arte di Apoxiomeno”

Arezzo, il professor Francesco Pira domani relatore di un convegno nazionale sul Cyberbullismo

locandina-arezzo-convegno-nazionale-cyberbullismoSu invito del Colonnello Orazio Anania, Presidente dell’Associazione “L’arte di Apoxiomeno” il sociologo, professor Francesco Pira, docente di comunicazione all’Università di Messina terrà una relazione al Convegno “Comunicazione, un’arma a doppio taglio: cyberbullismo e i pericoli di internet” che si svolgerà ad Arezzo presso l’Auditorium Montetini nel Palazzo Comunale in collaborazione con il Museo dei mezzi di comunicazione di Arezzo.

INTERNET: un pericolo o una risorsa? Due giorni di dibattito su un tema molto attuale come la sicurezza sul web. Il cittadino deve essere pronto a vivere le nuove sfide portate dalla tecnologia, che hanno risvolti ovviamente positivi ma anche negativi. Docenti, famiglie e cittadinanza sono i nodi da coinvolgere nell’ambito della lotta al cyberbullismo e quelli da tenere di conto per formazione e informazione, di modo da diffondere la consapevolezza e l’importanza del fenomeno. Sicurezza vuol dire certamente sicurezza nella case o per strada ma è anche quella che deriva da aspetti meno evidenti o eclatanti come quelli legati al mondo virtuale e informatico. Con il Patrocinio della Regione Toscana, Comune di Arezzo, e dell’Associazione Nazionale dei Cavalieri al Merito della Repubblica Italiana (ANCRI) e con il supporto della Professional Security Agency (Psa Group) di Firenze, dell’Associazione Culturale il Mondo in Casa (gestione del Museo dei Mezzi di Comunicazione) e degli Istituti Superiori ITIS G. Galilei, Psicopedagogico Vittoria Colonna, Liceo Scientifico e Linguistico F. Redi di Arezzo è stato allestito un interessante convegno che vedrà alternarsi nelle due giornate, l’evento ha preso il via oggi e si conclude domani), nell’Auditorium del Museo dei Mezzi di Comunicazione, nelle vesti di relatori, professori universitari, giornalisti e cultori della materia.

Oggi martedì 25 ottobre 2016, alle ore 10:30, il programma prevede la proiezione del film “INFERNET” di Giuseppe Ferlito, prodotto dalla AC production di Verona di Michele Calì e Federica Andreoli; film di denuncia sociale che mostra il lato oscuro del web, attraverso il racconto di quattro vicende che si intrecciano e si sovrappongono, quattro problematiche legate all’uso improprio e irresponsabile della Rete che danno origine ad altrettanti episodi di cronaca, notizie che potremmo trovare sui quotidiani di domani. Una pellicola di grande attualità, quindi, che denuncia un fenomeno in corso e si propone come spunto di riflessione sui pericoli del Web.

Domani mercoledì 26 ottobre 2016, alle ore 10:00, si darà vita al Convegno, moderato da Fausto Casi, Direttore del Museo dei Mezzi di Comunicazione e Orazio Anania, Presidente dell’Associazione “L’Arte di Apoxiomeno” di Firenze, con le presenze autorevoli di: Prof. Francesco Pira, sociologo ed esperto in nuovi media, docente presso l’Università degli Studi di Messina e Salesiana di Venezia (IUSVE); Prof. Igor Righetti, giornalista professionista, docente di Comunicazione in numerose università pubbliche e private (Sapienza, Tor Vergata, Luiss, Iulm, Ied) e divenuto popolare grazie alla radio con l’originale e innovativo programma quotidiano crossmediale “Il ComuniCattivo”; il Prof. Anselmo Grotti, Dirigente del Liceo Scientifico e Linguistico F. Redi di Arezzo e la Prof.ssa Barbara Falcone, insegnante presso l’Istituto tecnico industriale di Arezzo (ITIS) e responsabile dello sportello provinciale “CB-Help Sportello Cyberbullismo”.

Due giornate che andranno ad analizzare gli aspetti più velati di uno dei fenomeni che negli ultimi anni ha cambiato il mondo in cui viviamo: LA COMUNICAZIONE.

 

 

 

condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *