Io Guardo

dianoraDistratta la Dianora accese la tivvù all’ora in cui politici e lecchini si pavoneggiano e fanno sempre peggio!

IO GUARDO
Accendo la TV con gran ritardo
Sui titoli di coda va lo sguardo
Seduto su uno scranno c’è un vegliardo
Che della costituzione è baluardo.
E io guardo
Ma ecco che lì accanto, fato beffardo
C’è pure un tipo losco e infingardo.
Di rabbia e d’impotenza in cuore ardo
E d’imprecare al ciel mi vien l’azzardo.
E riguardo
Può esser lui d’Italia lo stendardo?
Quel tipo ripugnante e infingardo?
Quell’essere vigliacco e gran bugiardo?
Cercando di calmarmi io mi attardo, e mi domando
“Ma perché cazzo guardo!?”

condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *