Sagra del Mandorlo in Fiore 2011, situazione poco chiara a Palazzo dei Giganti. De Francisci (MPA) Presenta Atto Ispettivo

Il Presidente del Gruppo Consiliare del Movimento per l’Autonomia al Comune di Agrigento, Giuseppe De Francisci, ha presentato una Interpellanza all’Amministrazione Zambuto per sapere in che modo l’Amministrazione Attiva, intende comportarsi in ordine alla gestione dei servizi essenziali per la prossima Sagra del Mandorlo in Fiore, a soli pochi giorni dall’inizio dell’evento.

“Siamo venuti a conoscenza – dichiara De Francisci – di un contributo di circa 150 mila euro che la Regione Sicilia erogherà alle casse comunali per il regolare svolgimento della manifestazione; così come siamo a conoscenza del fatto che il comune interverrà con una cifra che si aggira attorno ai 160 mila euro. Purtroppo non è ancora chiaro come l’Amministrazione Zambuto intende utilizzare queste somme, ovvero i soldi degli agrigentini”.

“Mancano – continua De Francisci – appena 3 giorni all’inizio della Sagra e, da voci di corridoio, sembra che l’Amministrazione Attiva voglia procedere con un affidamento diretto, camuffato da una approvazione di una “unica” proposta artistica, all’interno della quale vi sono tutti i servizi gestionali per la realizzazione del Festival del Mandorlo in Fiore. Se cosi fosse, vi sarebbe una gravissima lesione del principio di trasparenza, legalità e di libera concorrenza.
Ovviamente – precisa De Francisci – si tratta soltanto di voci di corridoio, e auspichiamo che lo stesso Sindaco Zambuto dia un adeguato atto di indirizzo per procedere celermente a bandire una regolare gara pubblica per l’affidamento dei servizi”.

“In ogni caso, reputo necessario un atto ispettivo, al fine di conoscere il perché di tutti questi ritardi e per dare la possibilità, a tutti gli agrigentini, di sapere come saranno spesi i loro soldi”, conclude il Presidente del Gruppo Consiliare del Movimento Per L’Autonomia Giuseppe De Francisci.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA

*