Finito l’idillio, è guerra senza quartiere

Agrigento – Tutto come ampiamente previsto. L’idillio è finito ed è guerra senza quartiere. Finita la santa alleanza degli eucalipti e quella delle manifestazioni che vedevano fianco a fianco l’assessore all’ambiente Rosalda Passarello e Claudia Casa di Legambiente, lo scontro si fa duro

Ma come cara “cappuccetto rosso” (anzi, rosa), solo adesso le saltano agli occhi i tanti difetti del lupo (in questo caso un Passarello)?

In realtà si tratta solo dell’ennesima debacle di un’alleanza politica “vuoto a perdere”, come ne abbiamo già viste in passato.

Ricordate il sindaco Piazza? Il miglior sindaco, fin quando terminata la ‘pax‘ del vice vice presidente del Consiglio, non venne dallo stesso messo in croce. . Anche lui aveva creduto a un inciucio che lo ponesse al riparo dagli assalti all’ultimo sangue. Invece…

L’ultimo attacco in ordine di tempo, è quello di oggi da parte di Claudia Casa (v. foto), del circolo Rabat di Legambiente, che chiede le dimissioni dell‘assessore Rosalda Passarello.

Senza voler entrare nel merito dell‘operato dell‘assessore, non si può non evidenziare come tale richiesta sia pretestuosa e dettata da ragioni più di carattere politico che di tutela dell‘ambiente..
Il tutto parte dalla denuncia pubblica di Legambiente sulla micro-discarica di eternit in disfacimento in via delle Mura e che a distanza di otto giorni è ancora lì, senza che si sia provveduto a ripulire e bonificare la zona.

Secondo la Casa, l’impossibilità di fronteggiare adeguatamente questo fenomeno avrebbe dovuto portare da tempo l’assessore Passarello a dimettersi.

Motivo? Se l’immobilismo dell’assessore – afferma l’ambientalista – è dovuto al fatto che il Comune non ha soldi da investire nel settore, l’assessore all’Ecologia al Comune di Agrigento diventa una figura che non ci si può più permettere.

Ma la signora Casa, ha verificato la disponibilità economica che ha ogni singolo assessorato? Vogliamo mandare a casa tutti gli assessori di un Comune in crisi?

Persino le disponibilità economiche del sindaco, pare siano veramente esigue. Vogliamo consigliare anche a lui di dimettersi?

O, come a noi sembra di capire, questa opzione vale solo per la Passarello?

Bisognerebbe poi chiedere alla signora Casa, quali erano i tempi d’intervento del Comune, quando l’ambientalista frequentava quasi quotidianamente la stanza dell’assessore Passarello e partecipava ad ogni manifestazione e conferenza stampa della stessa.

Cosa è cambiato in questi ultimi mesi?

Please follow and like us:

9 Responses to Finito l’idillio, è guerra senza quartiere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA

*