Granata(Legalità Democratica): Salvini come Putin, Emilio Greco espulso per le sue idee

                                                               

Avv. Maximiliano Granata (Legalità Democratica)

L’avv. Emilio Greco, militante della lega, eccellente professionista della città di Cosenza, ha avuto il compito di formare la lista della lega nella città di Cosenza, nelle ultime consultazioni elettorali, rappresentando la vera figura del militante della Lega.

Emilio Greco nella giornata di domani sarebbe stato eletto segretario cittadino di Cosenza della Lega, e per evitare questo una  parte politica minoritaria della Lega si è mossa per un’attività di delazione organizzata,  sostenitrice della tesi che il dissenso debba essere sanzionato con l’espulsione, una evidente democrazia telematico-delatoria ,tale da rovinare il tessuto stesso della società non solo a Cosenza.

Ma il solo fatto che in una città che ha, oltre tutto, tradizioni di cultura e di sensibilità democratiche e che ha espresso uomini di grande levatura, si possa concepire un modo simile di fare politica, è cosa agghiacciante. I Leghisti Calabresi, avrebbero il dovere di reagire a questi  fatti e situazioni con fermezza e senza mezzi termini. Se non lo si fa, direi che è questo l’aspetto più preoccupante di un sistema indecoroso ed insopportabile che non ha a che fare con la democrazia. Lo dichiara il presidente dell’associazione Legalità Democratica Avv. Maximiliano Granata .

condividi su: