Iacolino e La Via: Sostegno alle aziende agricole siciliane con la nuova Politica Agricola Europea

Nel corso del convegno “Riforma della politica agricola della Comunità Europea (Pac)” svoltosi ieri a Licata presso la sala convegni della Chiesa del Carmine sono intervenuti gli eurodeputati (PPE – PDL) Salvatore Iacolino e Giovanni La Via.

“Diritti dei consumatori, sostegno al reddito, occupazione e tutela ambientale. Sono queste le linee guida della Riforma della politica agricola della Comunità Europea (Pac) dopo il 2013 – tracciate dalla Commissione in una recente Comunicazione – volta a rendere il settore agricolo europeo più dinamico, più competitivo ed efficace nel conseguire l’obiettivo della strategia “Europa 2020” e nel stimolare una crescita sostenibile, intelligente, inclusiva e rispettosa dell’ambiente”, ha affermato l’On. Iacolino.

Secondo l’europarlamentare Giovanni La Via: “La necessità individuata dalla Commissione di ridistribuire, riformulare e rendere più mirati gli aiuti diretti, secondo criteri più equi ed oggettivi non deve tradursi in una riduzione di risorse per i nostri agricoltori. La volontà di superare il sistema dei pagamenti diretti su base storica va nella giusta direzione a patto però che vengano tutelati alcuni settori strategici per i quali un’omogeneizzazione dei pagamenti potrebbe tradursi in una drastica riduzione dei redditi e del potenziale produttivo”.

“Per una Pac più equa, più efficace e più moderna occorrerà trovare – hanno concluso Iacolino e La Via – un accordo forte con tutte le organizzazioni europee che ponga all’attenzione dei governi nazionali il problema del mantenimento della spesa agricola. Ciò che è certo è che le nostre aziende non possono permettersi il lusso di perdere ulteriori risorse, ma debbono pretendere unitamente alle associazioni di categoria che quelle provenienti dall’UE siano integralmente e coerentemente utilizzati. La sfida che ci attende è quella di mantenere un’alta qualità di produzione e di sicurezza alimentare, tutelando l’importanza dell’occupazione in tutta la filiera facendo ricorso anche ai lavoratori stagionali provenienti dai Paesi terzi, tutelandoli efficacemente, e valorizzando i prodotti di qualità legati al territorio a cominciare dai Dop”.

All’incontro sono intervenuti, tra gli altri, i deputati nazionali Vincenzo Fontana e Giuseppe Marinello, il deputato regionale, Nino Bosco, l’assessore provinciale di Agrigento, Domenico Lombardo, il consigliere provinciale, Angelo Bennici, gli operatori del settore e i rappresenti di categoria.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA

*