Home » Posts tagged with » Mafia-appalti
La “Trattativa” non ci fu. Assolti Mori e De Donno

La “Trattativa” non ci fu. Assolti Mori e De Donno

A leggere oggi alcuni titoli di giornali viene la nausea e ti chiedi come sia possibile scrivere panzane inverosimili, che se non venisse da piangere susciterebbero soltanto ilarità.Com’era prevedibile la sentenza di assoluzione di Mori e De Donno per l’inesistente Trattativa Stato-mafia, ha dato la stura ai tanti padrini che per troppi anni si sono […]

Palamara – Cosa c’è in fondo al pozzo?

“La verità è nel fondo di un pozzo: lei guarda in un pozzo e vede il sole o la luna; ma se si butta giù non c’è più né sole né luna, c’è la verità.” E in fondo al pozzo scopri quanto siano vere le parole che Leonardo Sciascia fa pronunciare nel suo “Il giorno […]

Continue reading …
Nino Di Matteo ritornerà alla direzione nazionale antimafia

Nino Di Matteo verrà reintegrato nel pool stragi dal quale era stato espulso dal procuratore nazionale antimafia Federico Cafiero De Raho, a seguito di un’intervista rilasciata dall’allora sostituto della Dna sui mandanti occulti degli attentati del 1992. Di Matteo secondo il procuratore nazionale antimafia aveva anticipato temi di indagine tradendo la fiducia del suo gruppo […]

Continue reading …
Due Procure, una guerra. Il ritorno di Vincenzo Calcara

Sant’Agostino definiva giuste le guerre che vendicano delle ingiustizie, ma qual è l’ingiustizia da punire quando la guerra sembra muoverla una parte della magistratura anche contro singoli magistrati forse ritenuti scomodi? Del caso della nomina a Procuratore di Roma di Marcello Viola, di come la stessa fu evitata grazie a giochi di prestigio – che […]

Continue reading …
Matteo Messina Denaro – La caccia al boss che vede accusati i cacciatori

Le sentenze non si discutono, si accettano, si subiscono, ci si oppone.  Non ci soffermeremo pertanto sulla sentenza di condanna emessa ieri dal tribunale di Marsala nei confronti dell’ex sindaco di Castelvetrano  Antonio Vaccarino,  così come su quelle emesse a Palermo in capo al colonnello della Dia Marco Alfio Zappalà e all’appuntato scelto Giuseppe Barcellona, seppure […]

Continue reading …
23 maggio, il giorno del silenzio

Cosa c’è di più vero che non ci sia più sordo di chi non vuol sentire, di più cieco di chi non vuol vedere e di più muto di chi non vuol parlare? 23 maggio, il giorno della strage di Capaci. Il giorno in cui persero la vita il Giudice Giovanni Falcone, la moglie Francesca […]

Continue reading …
Mori: Vaccarino collaborava con il Sisde e Grasso ne era a conoscenza – Familiari Vittime di mafia: Vogliamo la verità

“Non possiamo restare indifferenti dinanzi quanto dichiarato dal Generale Mario Mori nel corso del processo che vede imputato l’ex sindaco di Castelvetrano, Antonio Vaccarino, in merito alla collaborazione di quest’ultimo con il Sisde.” A dichiararlo è Giuseppe Ciminnisi, coordinatore nazionale dei Familiari di vittime innocenti di mafia, dell’associazione “I Cittadini contro le mafie e la […]

Continue reading …
Un processo per diffamazione e i misteri sulla strage di via D’Amelio

“Troppi misteri – afferma Giuseppe Ciminnisi, coordinatore nazionale dei Familiari di vittime innocenti di mafia, dell’associazione “I Cittadini contro le mafie e la corruzione” – dalla presunta “Trattativa Stato-mafia” al dossier “mafia-appalti”, dal depistaggio di Scarantino al coinvolgimento di pezzi delle istituzioni, ai processi con i tanti “non ricordo” e chi, come il boss Giuseppe […]

Continue reading …
Si può combattere la mafia senza distruggere la vita di persone innocenti – Intervista a Pietro Cavallotti

Si fa presto a dire “antimafia”, a incensare e incoronare quanti combattono – o sembra combattano –le organizzazioni criminali, i loro interessi economici, il loro potere in tutte le sue forme. Da una parte il “Male” (la Mafia) dall’altra il “Bene” (lo Stato, l’Antimafia).  Ma è così netto il confine tra il Bene e il […]

Continue reading …
Calcara come Scarantino? L’ex pentito Vincenzo Calcara nel 1992 provò a ritrattare

Vincenzo Calcara, come Vincenzo Scarantino, autore del depistaggio sulla strage di via D’Amelio, aveva provato a ritrattare le proprie dichiarazioni. 27 Maggio 1992, ore 16:00. Vincenzo Calcara, il “pentito” che si definiva “uomo d’onore riservato” di Francesco Messina Denaro, allo stato detenuto, prende un foglio di carta e scrive: “Tutti quelli che ho accusato nessuno […]

Continue reading …
Page 1 of 212