Agrigento – Cerimonia di scopertura stele al Giardino dei Giusti

Il Giardino dei Giusti dell’umanità, nella Via Sacra della Valle dei templi, si è arricchito oggi di altre tre stele ed altrettanti alberi che sono stati dedicati al “Papa buono” Giovanni XXIII, a don Giuseppe Gabana, tenente cappellano militare della Guardia di Finanza a Trieste, e Iqbal Masih, un giovane martire pakistano, il tutto sempre su iniziativa dell’Accademia di studi mediterranei animata dalla prof. Assunta Gallo Afflitto.

            La mattinata si è svolta nella sala conferenze di Casa Sanfilippo, sede dell’Ente Parco archeologico e paesaggistico Valle dei templi, gremita dalle delegazioni di studenti provenienti dal liceo classico Empedocle di Agrigento, dall’ITETL Sciascia di Agrigento, dall’ISL Pirandello di Bivona, dell’ICL Pirandello di Porto Empedocle, del CPIA di Agrigento, del liceo Politi di Agrigento, dell’IS Pitagora di Agrigento e dell’ICG Marconi di Licata. La rappresentanza studentesca era guidata dai rispettivi insegnanti e dal dott. Valerio Di Miceli in rappresentanza dell’Ufficio quinto, ambito territoriale dsi Agrigento, dell’Ufficio scolastico regionale.

I lavori sono stati introdotti dal presidente dell’Accademia di studi Mediterranei mons. Enrico Dal Covolo e con gli indirizzi di saluti del sindaco Franco Micciché, del Cardinale Luis Antonio Gokim Tagle e dell’arcivescovo metropolita Di Agrigento mons. Alessandro Damiano.

            C’ stata quindi la presentazione delle personalità cui è stata dedicata la stele: la figura di Angelo Giuseppe Romcalli è stata rievocata dal nipote Marco Roncalli, gio9renalista e scrittore, quella di don Giuseppe Gabana dal ten. Col. Maurizio Pellegrino, comandante del nucleo di polizia economicl-finanziaria di Agrigento; quella del piccolo Iqbal Masih da Anna Maria Samuelli, responsabile della commissione didattica di Gariwo.

            I partecipanti alla cerimonia si sono poi trasferiti nella via Sacra dove sono state scoperte le stele dopo la lettura delle motivazioni. La cerimonia si è conclusa con la benedizione impartita dall’arcivescovo mons. Alessandro Damiano e con un indirizzo di saluto da parte del prefetto Maria Rita Cocciufa.

            Domani pomeriggio, 26 novembre alle ore 16, nella sala  Zeus del Museo Archeologico regionale “Griffo” si svolgerà la cerimonia di consegna dei premi Empedocle per le scienze umane in memoria di Paolo Borsellino.

condividi su: