Il Tortino del Mujaheddin

Care cuoche, cari cuochi,

speravo che questa pagina potesse essere settimanale ma date le difficoltà incontrate in certi luoghi impervi non posso garantire la tempistica delle ricette del jihadista.

Un mese e mezzo dopo posso annunciarvi la seconda ricetta, quella che segue le polpettine dolci ai datteri del mese di ottobre.

Si tratta di un Tortino di latte molto semplice e veloce da preparare. Solletica l’appetito dei Mujaheddin grazie al succulento miele e gli fornisce le forze necessarie durante le battaglie. Una ricetta sostanziosa per colazione, pranzo o cena. Può anche essere offerto in dono.

ZuccheroIngredienti per un tortino (da moltiplicare secondo il numero):

1 uovo

Zucchero 2-4 cucchiai (Cucchiai da zuppa e non piccoli come nella foto)

Un cucchiaio da zuppa d’olio

Un cucchiaino di sale

Una tazza di farina

Preparazione:

Mettere tutti gli ingredienti in una ciotola e mescolare bene. Mettere in una padella antiaderente. Ovviamente si tratta di una padella della quale non dispongono i mujaheddin che si spostano.

Usare una teglia normale spalmata di poco olio ogni volta che si versa il tortino di latte.

PadellaScaldare la padella a fuoco medio, poi versare torta di latte sotto forma di un cerchio.

Attendere che si formino delle bollicine, segno che si può girare il tortino.

Quindi in attesa fino a quando compaiono bolle, segno che è pronto a diventare un cuore sul lato opposto. Ricordate di versare ogni volta il mix a forma di cerchio e di farlo dorare da entrambe le parti. (Insomma, si tratta di specie di frittatine).

Servire il tortino con latte e miele. E’ anche possibile impacchettarlo per il trasporto.

Luisa Pace

condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *