Bambina sottratta alla madre – Avv. Lipera: come se nulla fosse accaduto

Oggi 17 aprile alle ore 13,15 – dichiara l’avvocato Giuseppe Lipera – si celebra avanti al Tribunale per i Minorenni di Roma l’udienza che riguarda il caso della bambina di sette anni che dal 14 dicembre dello scorso anno vive in casa famiglia.

E se non fosse stato per Radioies di Roma, per YouTube, per Facebook, poi per Mattino5, poi per tanti giornali on line e qualche coraggiosa emittente televisiva locale, nonostante le numerose agenzie di Ansa, Adnkronos, Agi, Apcom, sui giornali nazionali e nei tg rai o mediaset è come se nulla fosse accaduto.

Ma nonostante l’ostracismo di certa informazione quindi, alcuni milioni di italiani conoscono e seguono questa vicenda giudiziaria, che a dir posso si può definire paradossale, assurda, incredibile, tant’è che molte saranno le mamme e le persone che andranno a manifestare oggi la loro solidarietà a Mamma Federica, in via Dei Bresciani, all’angolo con il lungo Tevere, davanti alla sede del Tribunale per i Minori.

E’ concepibile che una bambina di sette anni debba stare coattivamente collocata in una casa famiglia, mentre viveva felice e beata, sin da quando è nata, con la sua brava mamma che la trattava come una regina? E’ giustificabile che questa piccola creatura abbia tutto ad un tratto perso la mamma, i nonni, la scuola, le proprie maestre, le compagnette, la casa, i parenti, i suoi giochi? E’ tollerabile che la vita presente e futura di questa bambina debba essere decisa e gestita dai servizi sociali? E’ ammissibile che venga trattata come orfana una bambina che orfana non è? E’ credibile che tutto questo sia avvenuto e avvenga tuttora perchè i servizi sociali di Roma hanno così proposto al Tribunale Minorile per la ritenuta conflittualità tra i genitori della bambina che, non sposati, vivono separati da quando questa creatura è nata?

Ci sono stati morti? Ancora no! Ci sono stati arresti? Ancora no! Ci sono accuse di mafia o di corruzione? Ancora no!

Ecco spiegato il motivo per cui tg rai e mediaset e giornali nazionali non si occupano di questa storia – continua Lipera -, nonostante vi siano migliaia di casi analoghi in Italia.

Un morto fa notizia, un arrestato pure (specialmente se famoso), ma una bimba che piange e si dispera perché vuole la mamma evidentemente pensano (i soloni dell’informazione) a chi vuoi che interessa?

Mi auguro che ai tanti giornalisti (uomini e donne) che hanno fatto come lo struzzo sino adesso, non abbiano mai a patire di sofferenze inaudite e assurde come quelle di Mamma Federica, che hai loro figli non capiti quel che sta vivendo a quella bambina di sette anni già da quattro mesi.

E non lo auguro veramente, neppure al migliore imbecille o al peggior nemico!

Roma 17 aprile 2012

condividi su:

2 Responses to Bambina sottratta alla madre – Avv. Lipera: come se nulla fosse accaduto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *