Sesta Famiglia, un altro attentato messo a segno contro componenti del clan Rizzuto

Montreal – Rita Biasini, 50 anni, moglie di Tony Magi, noto boss di Montreal, è stata bersaglio di una sparatoria.

La donna si trovava sulla sua auto a Notre-Dame-de-Grace, nel West-End di Montreal, quando un uomo ha sparato contro il veicolo.

Magi si ritiene sia collegato alla famiglia Rizzuto, il clan un tempo dominante nella mafia di Montreal.

La polizia presume che l’attentato sia stato un avvertimento per il marito Tony Magi.
Lo stesso Magi fu oggetto di un attentato nel 2008, quando diversi colpi di fucile vennero esplosi contro la sua auto, mentre si trovava a pochi isolati di distanza da dove la moglie è stata attaccata venerdì.

Socio in affari di Magi, Nick Rizzuto Jr., che venne ucciso proprio davanti agli uffici dell’impresa di costruzione di Magi, nello stesso quartiere West End.

Rizzuto era figlio del patriarca Nicolo (Nick) Rizzuto, assassinato all’interno della sua casa a nord-end di Montreal lo scorso autunno, di fronte alla moglie e alla figlia.

Diversi Rizzuto e altri uomini d’onore appartenenti alla loro famiglia, conosciuta anche come la “Sesta Famiglia”, sono stati uccisi o sono scomparsi negli ultimi 18 mesi, in quella che gli esperti ritengono una guerra fra famiglie di mafia rivali.

La moglie di Magi è stata raggiunta da un proiettile, ma le sue condizioni non destano alcuna preoccupazione.
Lo stesso non può dirsi per gli abitanti del quartiere dove la famiglia risiede, che vedono nella presenza di Magi e di altri componenti della famiglia Rizzuto un pericolo per l’incolumità degli altri.

“Vedo guardie del corpo che entrano ed escono, auto blindate, e non riesco ad essere sereno se i miei figli sono a giocare fuori. Non puoi mai sapere se mentre il tuo ragazzo sta camminando per strada, c’è qualche bomba pronta ad esplodere piazzata in una macchina”, avrebbe detto un vicino di casa di Magi ad una nota emittente televisiva.

Gian J. Morici

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA

*