“Torrone più lungo del mondo”. Alle 16.36 Agrigento entra nel “Guinness World Records”

Oggi 06 febbraio 2011 nella Valle dei Templi di Agrigento alle 16.36 è stato realizzato il “Torrone più lungo del mondo” che con 660 metri di lunghezza equivale al “Guiness world records” .
Alle 15.30 davanti il tempio della Concordia il notaio ufficiale Justine Bourdariat Marketing Manager English Language & International
Guinness World Records proveniente direttamente da Londra per l’occasione ha omologato il nuovo primato.
Il record è stato ideato  ed organizzato nei minimi particolari dall’imprenditore agrigentino Giovanni Parisi e ben 400 cuochi e diverse maestranze e studenti delle 2 scuole alberghiere della provincia che hanno preparato e realizzato oggi l’imponente record che precedentemente apparteneva a Camerino (Macerata)  con 404 metri.
La manifestazione chiamata la “Cubaita della Concordia”,  all’interno della 66° edizione della Sagra del Mandorlo in Fiore, ha portato all’attenzione del mondo il messaggio di storia , cultura e tradizioni locali.
Ci sono volute 1500 kilogrammi di mandorle e 1000 kg di zucchero.
Le prime parole di Parisi l’ideatore dell’evento sono rivolte a tutti coloro che lo hanno aiutato in questa scommessa che ha sancito questo nuovo record dell’executive chef Salvatore Gambuzza e la sua bravissima squadra. Un grazie particolare va all’Hotel Villa Athena che è stato lo sponsor unico del record, e anche alla città di Agrigento che è stata sempre un crocevia importantissimo nel bacino del Mediterraneo e un ponte ideale tra Europa e mondo Arabo, come la mandorla del
resto è un prodotto che unisce i popoli e da 66 anni è simbolo di folklore internazionale tra le etnie di tutto il mondo.
Per il record va un grazie anche al Direttore del Parco Archeologico della Valle dei Templi Prof Castellana per la sensibilità dimostrata mettendo a disposizione la via sacra e lo spiazzale prospiciente il maestoso tempio della concordia.
Circa diecimila visitatori hanno partecipato all’evento.
L’imprenditore Parisi conclude dicendo che l’inizio di tanti altri record per la città di Agrigento.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA

*