Ad Agrigento i “parcheggi rosa”

Il sindaco Zambuto firma l’ordinanza che contiene, tra l’altro,
alcune modifiche in talune aree di sosta per determinate categorie di utenti

Dopo che la Giunta comunale ha deliberato di agevolare la sosta alle donne nel periodo della gravidanza e fino al sesto mese di vita del neonato, il sindaco Marco Zambuto ha firmato un’ordinanza che individua il numero di stalli destinati a tale finalità.
Le aree individuate dall’amministrazione comunale, d’intesa col comando della Polizia municipale, individuabili con apposita segnaletica orizzontale e verticale di colore rosa, sono in piazza Vittorio Emanuele (nei pressi dell’Ufficio territoriale del Governo e vicino la farmacia Macaluso) (2 stalli), nel piazzale Aldo Moro (vicino il chiosco comunale) (1 stallo), al viale della Vittoria (di fronte la piazza Cavour, lato mare) (1 stallo) ed in piazza Pirandello (nella carreggiata centrale a ridosso dello spartitraffico) (1 stallo).
Tale provvedimento si propone come gesto simbolico e di pura cortesia visto che il codice della strada non prevede questo particolare tipo di “riserva” e rientra in quelle nuove iniziative per una città più vivibile ed aperta alle esigenze delle donne mediante l’offerta di nuovi servizi e di tutele.
Pertanto, tutte le donne residenti ad Agrigento, in stato di gravidanza o con prole neonatale, in possesso della patente di guida, hanno la possibilità di ottenere un contrassegno identificativo temporaneo (c.i.t.) che permette al veicolo da loro condotto di parcheggiare negli spazi “rosa”.
La durata di validità del contrassegno è di un anno a partire dal terzo mese di gravidanza e fino a quando il neonato raggiungerà l’età di sei mesi. Lo stato di gravidanza deve essere certificato da medico specialista in ginecologia e, nel caso in cui il bambino sia nato al momento della richiesta, può presentarsi un’autocertificazione attestante la data di nascita.
Per ogni utente sarà rilasciato un solo contrassegno identificativo temporaneo indicante la targa degli autoveicoli di proprietà o in uso della richiedente. Lo stesso dà diritto alla sosta senza limitazioni di tempo anche nelle aree a parcheggio a disco orario. Il contrassegno identificativo temporaneo potrà essere rilasciato al soggetto avente diritto previa istanza scritta da presentarsi presso il comando della Polizia municipale con allegato il certificato medico in originale, una copia della patente di guida e della carta di circolazione.
Il sindaco ha altresì disposto un nuovo assetto nelle aree di parcheggio a determinate categorie di utenti.
Nello specifico, nel parcheggio in piazza Vittorio Emanuele, antistante la banca San Paolo, dei cinque stalli di sosta riservati ai disabili due verranno revocati ed uno trasferito nelle adiacenze del suddetto istituto bancario. Il tratto già adibito alla sosta dei ciclomotori, pertanto, verrà prolungato sino ad occupare lo spazio resosi disponibile. Accanto allo stallo di sosta riservato ai disabili, trasferito di fronte il suddetto istituto bancario, verranno riservati altri due stalli di cui uno regolamentato da disco orario di 15 minuti e destinato anche al servizio degli utenti che dovranno recarsi nella vicina farmacia e l’altro riservato a “parcheggio rosa”; nel parcheggio antistante la banca Sant’Angelo, lo stallo riservato all’Ufficio territoriale del governo sarà destinato alla Prefettura per il servizio elettorale. Infine nel tratto iniziale della via Atenea, adiacente il bar Patti, gli stalli di sosta riservati ai disabili vengono revocati e viene istituito il divieto di sosta con rimozione forzata, mentre nel piazzale Aldo Moro, lato chiosco comunale, viene revocato lo stallo di sosta riservato ai taxi.

25 gennaio 2011

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA

*