Kolymbetra. Boom di presenze. Ma il Comune non da un solo euro per il giardino della Valle

Mai così tanti visitatori alla Kolymbetra. Anno record il 2010 per il giardino affidato dalla Regione al Fondo nazionale per l’ambiente. Con 26851 presenze al 30 novembre viene registrato l’afflusso annuale maggiore da quando ( novembre del 2001) la Kolymbetra è stata riaperta. Staccati quindi  2983 biglietti in più rispetto allo scorso anno (un aumento pari al 12,5%). Alla data del    30 novembre 2009 erano state contate infatti  23868 (e un mese dopo l’anno si è concluso con  24059 presenze). Il giardino è diretto da Peppe Lo Pilato, ci sono poi due giardinieri, Enzo Traversa e Nino Cuffaro, tre guide Antonietta Abissi, Alessandra Pezzino, Irena Barderi, la responsabile dei rapporti con le scuole Maria Ala e una decina di volontari. In questi giorni è stato allestito un semplice presepe addobbato con i frutti e le piante della stagione. Cresciuti quest’anno gli “amici” della Kolymbetra, tutte quelle associazioni ed enti che   collaborano cioè con il Fai. “Di grande importanza è la collaborazione amichevole  che è stata siglata tra la presidenza nazionale del Fai e la Conferenza italiana agricoltori. La prossima giornata nazionale del biologico verrà organizzata  alla Kolimbetra – dice Peppe Lo Pilato – La Cia ci aiuterà nella potatura degli ulivi secolari e dei mandorli con potatori molto esperti che interverranno sulle chiome”. I volontari del Fai realizzano olio e marmellate con le olive e le arance del giardino. Il ricavato serve a sostenere le iniziative promosse durante l’anno. Con il consorzio di arance Riberella si sta avviando un piano di collaborazione per far conoscere ai turisti  le arance DOP di Ribera. “Offriremo migliaia di litri di aranciate”, assicura Lo Pilato che annuncia che gli agricoltori di Ribera adotteranno il giardino della Kolymbetra.  A maggio si svolgerà   la prima giornata inaugurale della settimana dell’integrazione in collaborazione con la Caritas diocesana. Verranno inoltre invitati gli studenti agrigentini delle scuole superiori musicali ad esibirsi in spettacoli gratuiti che si svolgeranno durante tutto l’anno. “D’intesa con Giacomo Minio presidente della sezione Albergatori di Confindustria Agrigento cureremo la promozione delle visite alla Kolymbetra. Sara possibile acquistare il biglietto negli alberghi e conoscere il sito grazie alla diffusione di depliant illustrativi”, spiega Lo Pilato. E a proposito di promozione, la novità maggiore è costituita dalla decisione dell’attore Gianfranco Iannuzzo di proporsi come testimonial del magnifico giardino della Valle dei Templi. Uno spettacolo di beneficenza  curato da Iannuzzo si terrà a luglio. E a proposito di spettacoli Lo Pilato ricorda i tanti successi del 2010, ma aggiunge che “dal Comune per le nostre iniziative non abbiamo ricevuto neppure un euro. Lo sbigliettamento nella Valle non è andato ad iniziative come la nostra che rilanciano il turismo, ma ad altre manifestazioni. Maggiore generosità nei nostri confronti ha avuto l’Ente Provincia.   La maggior parte delle entrate deriva dagli ingressi. Sostanzialmente ci autofinanziamo”, conclude Lo Pilato

Elio Di Bella

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA

*