Collutorio del Consigliere

Siamo preoccupati – ed è inutile nasconderlo – a causa dei continui gargarismi a base di acqua di mare additivata da colibatteri fecali, ai quali si sottopone – compreso oggi – un consigliere del Comune di Agrigento, dinanzi le telecamere di una nota emittente televisiva locale.

Ci sentiamo un po’ anche responsabili per quanto sta accadendo, poiché ci sorge il dubbio che se non avessimo scritto quali siano realmente le condizioni del mare di San Leone, e se le persone non se ne fossero lamentate, forse tutto questo si sarebbe potuto evitare.

Premesso che non abbiamo mai attribuito la responsabilità dell’inquinamento del mare alla società che gestisce lo smaltimento dei reflui fognari, ci chiediamo: come mai i dirigenti della società non si dedicano a fare gargarismi, mentre un consigliere comunale sì?

Che si tratti di una campagna pubblicitaria per commercializzare un nuovo colluttorio a base di acqua di mare di San Leone?

Nel dubbio, ed avendo a cuore la salute del consigliere, ci impegniamo – purchè la smetta di fare gargarismi – a ridurre al minimo le informazioni sullo stato d’inquinamento del mare agrigentino.

Consigliere, la preghiamo di smetterla. Se dovesse continuare così, potrebbe seriamente correre il rischio di prendere qualche brutta malattia infettiva.

Lo faccia per noi, che stiamo in ansia per lei e che a pranzo e cena dobbiamo sorbirci lo stomachevole spettacolo che ci viene propinato nei TG locali.

Ma lo faccia soprattutto per sé stesso, per la sua famiglia e per quanti, per spirito di emulazione, potrebbero imitarla.

                                                                                               Gian J. Morici

Please follow and like us:

One Response to Collutorio del Consigliere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA

*