OPERAIO MORTO A MENFI (AG): IL CORDOGLIO DELLA UGL-AGR. e FORESTALI.

PALERMO, 08 agosto 2010 – Un operaio della Forestale e’ morto precipitando in un burrone durante lo spegnimento di un incendio nella zona di Lago Arancio, a Menfi (Ag).

La vittima, 40 anni, si chiama Girolamo Clemente. Ne dà notizia la UGL-AGRICOLI e FORESTALI siciliana, che, in una nota, esprime “cordoglio” e  “vicinanza e solidarietà” con la famiglia, del lavoratore. “Occorre adesso che sia fatta piena luce – dice Michele Gallo, segretario regionale della UGL agricoli e forestali siciliana e Antonino Mulè, segretario provinciale di Agrigento federazione Agroalimentare Sindacato Agricoli e Forestali siciliana – sulla dinamica dell’incidente e accertate le eventuali responsabilità. Quello che ci strazia – aggiunge – è che, nonostante l’impegno che il sindacato profonde sul tema della sicurezza, le strage continui, è inaccettabile continuare a subire la scia di sangue provocata dalle inarrestabili morti sul lavoro, urge un cambiamento culturale, utilizzando i nuovi strumenti di legge messi a disposizione dal nuovo Testo Unico”.

Con molta amarezza registriamo che nel 2010 le squadre antincendio sono ancora sprovviste della figura del caposquadra, figura che riteniamo indispensabile assieme ai corsi di aggiornamento professionale al fine di ridurre al minimo gli infortuni in un settore importantissimo per la salvaguardia del territorio siciliano e di protezione civile come da noi sottolineato più volte.

IL SEGRETARIO REGIONALE                  IL SEGRETARIO PROVINCIALE

    MICHELE GALLO                                                  ANTONINO MULE’

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA

*