‘Nesski’ uccide i pescatori

A differenza del famoso mostro di Loch Ness, la creatura che secondo molti popolerebbe un remoto lago della Siberia, sarebbe la causa della morte di molti pescatori.

‘Nesski’ – questo il nome dato alla mostruosa creatura – avrebbe divorato i pescatori che sono stati tirati nelle acque torbide del lago Čany dalle loro barche.

I pescatori russi chiedono adesso al governo che una sonda individui il mostro.

Coloro che affermano di avere intravisto la creatura sostengono che assomiglia alla classica immagine del mostro leggendario della Scozia. ‘Simile ad un serpente, ma con una grande pinna e la coda enorme.
Nella fotografia, una testimonianza dal punto in cui uno dei due uomini è scomparso, accanto ad un primo piano di ‘Nesski’
L’ultima morte misteriosa di un uomo di 59 anni, è avvenuta la scorsa settimana ed ha alimentato le richieste di una sonda per scoprire ciò che si nasconde sotto la superficie di Čany, uno dei più grandi laghi d’acqua dolce della Russia .
‘Sono stato con il mio amico …a circa 300 metri dalla riva, ‘ -ha dichiarato Vladimir Golishev, di 60 anni -dove ho agganciato qualcosa di molto grande. Ma tirava con tale forza che ha rovesciato la barca. Ero sotto shock, non avevo mai visto niente di simile in vita mia. Sono riuscito a raggiungere a nuoto la riva…Non credevo di farcela”.
Il suo amico invece, è stato tirato sotto la superficie dell’acqua. Una descrizione analoga a quella di episodi precedenti.
‘Non ce l’ha fatta e non hanno trovato neppure i resti…’.
Tre anni fa a 32 anni, era scomparso allo stesso modo un militare dei reparti speciali, il 32enne Mikhail Doronin.
‘Il lago era calmo, ma improvvisamente la barca iniziò a dondolarsi e si capovolse’, racconta nonna Nina, 81 anni, che ha vissuto in riva al lago per tutta la vita.
‘Qualcosa di enorme e impressionante vive nel lago, ma non l’ho mai visto’, ha detto il marito, Vladimir, 81.
I dati ufficiali parlano di 19 persone annegate nel lago negli ultimi tre anni e nella maggior parte dei casi, i loro resti non sono mai stati trovati. I locali dicono le cifre reali sono più elevate.
Alcuni resti rinvenuti, secondo i testimoni, dimostrerebbero che i corpi erano stati smembrati da un animale dai denti enormi.
‘E’ ora di scoprire la verità ‘, ha detto Golishev.
A differenza di Loch Ness, il lago Čany non supera gli 8mt di profondità.

Ghiacciato in inverno, d’estate diventa una località balneare frequentata dai locali. E ‘nota la presenza di carpe di grandi dimensioni.
Il lago, 57 miglia di lunghezza per 55 miglia di larghezza, è una reliquia dell’era glaciale e resoconti dell’avvistamento di mostri nelle sue acque erano già stati resi pubblici durante il periodo sovietico.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA

*