L’agricoltura tra crisi e mercato: “riflessioni sul presente e sul futuro”

La crisi mondiale sta ancora colpendo duramente le economie di tutto il mondo che, attonito, stenta a capire che cosa lo attenda nel prossimo futuro. E’ questo l’argomento dibattuto lunedì 28 e martedì 29 giugno al Castello Utveggio dalle ore 9,00 alle 14,00.
”Ma non è solo l’economia in generale a soffrire della situazione. – dice Il prof. Elio Cardinale, presidente del CERISDI – Fra i settori in crisi troviamo anche quello agricolo, parte integrante del complesso fenomeno che stiamo vivendo, soprattutto nelle incerte fasi iniziali in cui sembrava avere un ruolo del tutto specifico. Perciò ci dobbiamo chiedere se la crisi agricola sia in un certo senso il paradigma di quella mondiale o un fenomeno connesso, ma comunque distinto”.

Importante la tavola rotonda che vede riuniti gli esperti del settore vitivinicolo, tra i quali: Giancarlo Conte, vicepresidente dell’Istituto Regionale della Vite e del Vino; Diego Planeta, presidente Assovini Sicilia; Jose Rallo, imprenditrice Azienda Vitivinicola Donnafugata; Lucio Tasca d’Almerita, imprenditore Presidente Azienda Tasca D’Almerita.

“Il settore vitivinicolo – dice Cardinale – è molto importante per la Sicilia, non solo perché promuove l’ottima qualità dei nostri prodotti, ma anche perché rappresenta una forza economica in crescita”.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA

*